Vai al contenuto

L’ ASCESA DEL CONTROLLO TOTALE

FMI: USA “L’IMPRONTA DIGITALE DI ATTIVITÀ ONLINE” PER VALUTARE L’AFFIDABILITÀ CREDITIZIA

Per anni, i ricercatori hanno avvertito di un sistema in cui il governo controlla ogni aspetto della vita dei suoi cittadini. Ogni cittadino dovrebbe fare affidamento interamente sul governo per sopravvivere in questo sistema. Questo sistema è stato apertamente discusso per molti anni dalla “classe dirigente”. Aka: coloro a cui è stato assegnato  (o meno) credito sociale e potere in base alle loro opinioni e opinioni . 

IL SISTEMA È GIÀ INIZIATO IN CINA E ORA SI STA DIFFONDENDO A LIVELLO GLOBALE

In un recente post,  “What is Really New In Fintech”,  sul blog del FMI (Fondo monetario internazionale), gli autori Arnoud Boot, Peter Hoffmann, Luc Laeven e Lev Ratnovski suggeriscono un “rapido cambiamento tecnologico” nel settore finanziario. Molti social media e altre piattaforme online ora creano e accettano pagamenti. Questo cambiamento rivoluzionario nel mondo bancario potrebbe cambiare per sempre il volto della finanza. 

Come risultato di questo rapido cambiamento, gli autori sollevano le seguenti domande:

  • Quali sono gli aspetti trasformativi della recente innovazione finanziaria che possono sradicare la finanza come la conosciamo?
  • Quali nuove sfide politiche porterà la trasformazione della finanza?

Per rispondere a queste domande, gli autori hanno scritto: 

Recenti ricerche del personale dell’FMI e della BCE  distinguono due aree di innovazione finanziaria. Uno è l’informazione: nuovi strumenti per raccogliere e analizzare i dati sui clienti, ad esempio per determinare l’affidabilità creditizia. Un altro è la comunicazione: nuovi approcci alle relazioni con i clienti e alla distribuzione dei prodotti finanziari. Sosteniamo che ogni dimensione contiene alcune componenti trasformative.

Gli autori menzionano l’importanza e la funzionalità di “determinare l’affidabilità creditizia”. Il metodo che vogliono utilizzare per farlo può essere trovato nella sezione denominata “Nuovi tipi di informazioni”, dove scrivono (enfasi nostra):

L’innovazione più trasformativa delle informazioni è l’aumento dell’uso di nuovi tipi di dati provenienti dall’impronta  digitale delle varie attività online dei clienti, principalmente per l’analisi del merito creditizio.

Il punteggio di credito utilizzando le cosiddette informazioni concrete (reddito, tempo di lavoro, beni e debiti) non è una novità. In genere, più dati sono disponibili, più accurata è la valutazione. Ma questo metodo ha due problemi. In primo luogo, le informazioni concrete tendono ad essere “procicliche”: favoriscono l’espansione del credito nei periodi favorevoli, ma acuiscono la contrazione durante le recessioni.

Il secondo e più complesso problema è che alcuni tipi di persone, come i nuovi imprenditori, gli innovatori e molti lavoratori informali, potrebbero non disporre di dati concreti sufficienti. Anche un espatriato ben pagato che si trasferisce negli Stati Uniti può essere preso nell’enigma di non ottenere una carta di credito per mancanza di precedenti di credito e di non avere una registrazione di credito per mancanza di carte di credito.

Fintech risolve il dilemma toccando vari dati non finanziari:  il tipo di browser e hardware utilizzati per accedere a Internet, la cronologia delle ricerche online e gli acquisti . Recenti documenti di ricerca che, una volta alimentati dall’intelligenza artificiale e dall’apprendimento automatico, queste fonti di dati alternative sono spesso superiori ai metodi tradizionali di valutazione del credito e possono far avanzare l’inclusione finanziaria, ad esempio, consentendo più credito ai lavoratori informali, alle famiglie e alle imprese in aree rurali.

Il tipo di browser utilizzato potrebbe potenzialmente indicare un posizionamento diverso per i browser che tracciano pesantemente gli utenti, come Chrome, rispetto ai browser che enfatizzano la privacy, come Brave.

QUINDI COSA SIGNIFICA TUTTO QUESTO PER IL NOSTRO FUTURO FINANZIARIO?

Significa che gli autori del FMI suggeriscono che la rete bancaria globale inizi a utilizzare una cronologia di ricerche e acquisti online per determinare la “solvibilità”. In altre parole, leggi la CNN e acquisti cimeli sportivi? Sei approvato!  Leggete  The Organic Prepper  e acquistate materiale per “complotti” o “preparazione”? Siamo spiacenti, al momento non puoi essere approvato in base al tuo punteggio di credito.

Nell’articolo del 2019 di Brandon Turbeville  Social Media, Universal Basic Income e Cashless Society: How China’s Social Credit System Is Coming To America  ha scritto: 

“All’insaputa della maggior parte delle persone, sembra esserci un vero tentativo di creare un sistema in cui a tutti i cittadini venga razionato digitalmente il loro” salario “ogni mese al posto di uno stipendio o della capacità di guadagnare o perdere denaro. Questo sistema vedrebbe qualsiasi forma di dissenso risultante nel taglio di quei crediti e nella capacità di lavorare, mangiare o persino esistere nella società. Non sarebbe solo la fine del dissenso, ma di ogni parvenza di vera individualità “.

Turbeville delinea un piano per creare un reddito di base universale (UBI). Lo schema, legato a un sistema di credito sociale, taglierà essenzialmente l’ancora di salvezza finanziaria a chiunque non rimorchi interamente la linea di stabilimento. Ti incoraggio a dare un’occhiata all’articolo e vedere di persona come si sta realizzando questo schema. Per ulteriori informazioni,  ecco un articolo che confronta l’UBI con il feudalesimo moderno .

Con la nuova amministrazione di Biden che è apertamente più “globale” nelle sue prospettive, il FMI  ha già dichiarato  che cercherà di ripristinare il suo rapporto con gli Stati Uniti e che “l’impegno di Biden verso le istituzioni multilaterali e il suo impegno a rientrare nel clima di Parigi l’accordo dovrebbe aiutare l’FMI a portare avanti i propri obiettivi “.

E SE HAI PENSATO CHE FOSSE DIFFICILE OTTENERE L’APPROVAZIONE PRIMA …

L’abbinamento della cronologia online con i punteggi di credito è già abbastanza grave. Ciò ha impedito a molti cittadini altrimenti meritevoli di credito di accedere a ciò di cui avevano bisogno per avviare un’attività, acquistare case, affittare appartamenti o acquistare automobili. Alcuni stati hanno suggerito leggi che  utilizzano la cronologia delle ricerche e i social media quando viene valutata la tua idoneità ad acquistare un’arma da fuoco e la  Bank of America ha reso incredibilmente chiaro proprio la scorsa settimana che i tuoi acquisti e le tue registrazioni finanziarie non sono affatto privati .

Tuttavia, accoppiare entrambi con il reddito di base universale è anche peggio. Ci stiamo avvicinando rapidamente a un momento in cui anche la  minima differenza di opinione dalla nor ma (cioè la classe dirigente) può portare a un completo congelamento del “delinquente” dall’intera società.

FONTE: ROBERT WHEELER TRAMITE THE ORGANIC PREPPER

L’ultima follia della sinistra globalista: i lockdown contro i cambiamenti climatici

La scorsa settimana il presidente Biden ha firmato un ordine esecutivo per rientrare negli accordi di Parigi sul clima. Questo è stato un gesto per lo più simbolico, poiché lo stesso allarmismo spinto prima dell’accordo nel 2016 viene ancora spinto ora mentre gli stati nazionali come la Cina lo stanno ancora ignorando. Ora l’inviato per il clima dell’amministrazione Biden John Kerry, sotto accusa per essersi imbarcato su un jet privato in Islanda per accettare un premio per il clima, sta dicendo agli Stati Uniti e al mondo che le condizioni dell’accordo di Parigi sono “inadeguate”.

Mentre l’élite climatica globale spinge a mangiare insetti e rimanere a casa per salvare la Terra sulle masse, vale la pena porre la domanda: cosa sarà adeguato? Con l’avvicinarsi del Global Economic Forum di Davos ad aprile, inizieremo a sentire più frequentemente termini come “Climate Equity” e “Climate Reset” (un gioco sul Great Reset del WEF). Probabilmente inizieremo anche a sentire richieste di blocco del clima. Lo so, in questo momento suona completamente assurdo, ma queste idee stravaganti non trovano sempre un modo per entrare nel mainstream? Quindici giorni per rallentare il sole! La possibilità di blocchi climatici è già stata proposta da alcuni dei nostri più grandi pensatori. Vedono la confluenza delle crisi globali come un’opportunità. La tempesta perfetta causata da COVID-19 e il conseguente tracollo economico globale offre la possibilità di intraprendere quella che vedono come un’azione audace e drammatica per salvare il pianeta.

L’amministrazione Biden sfrutterà sicuramente le conseguenze del COVID per far passare qualche legislazione verde, ma proprio come prima, agli occhi dei progressisti non sarà sufficiente. Ci deve essere sempre di più. Mariana Mazzucato, autrice e professoressa di economia innovativa presso l’Università di Londra, ha sollevato la prospettiva di blocchi climatici in MarketWatch lo scorso settembre: ‘In un “blocco climatico”, i governi limiterebbero l’uso di veicoli privati, vieterebbero il consumo di carne rossa e imporrebbero misure estreme di risparmio energetico, mentre le aziende di combustibili fossili dovrebbero smettere di perforare. Per evitare un simile scenario, dobbiamo rivedere le nostre strutture economiche e fare il capitalismo in modo diverso. ‘L’idea di “fare il capitalismo in modo diverso” è la motivazione retorica trainante dietro il Great Reset del World Economic Forum (un altro termine per l’attuazione del marxismo globale). Karl Lauterbach, un parlamentare del partito socialdemocratico tedesco, ha scritto su Die Welt lo scorso dicembre che “abbiamo bisogno di misure per affrontare il cambiamento climatico simili alle restrizioni alla libertà personale [imposte] per combattere la pandemia”.

Quanto tempo ci vorrà prima che questa teoria si faccia strada nelle agenzie di stampa e nei discorsi dei politici qui? Ovviamente questa idea verrà spiegata semplicemente come “seguire la scienza”. I blocchi che sono iniziati nella primavera del 2020 hanno contribuito a quello che gli scienziati chiamano il più grande calo delle emissioni di CO2 degli ultimi anni. La ragione principale di ciò è stata una diminuzione di circa il 40% nel trasporto di automobili e aerei. Il World Economic Forum ha elogiato questa cifra in un post sul blog intitolato ‘Le emissioni sono diminuite durante il blocco. Continuiamo così.

‘ Gli allarmisti climatici come Greta Thunberg e John Kerry saranno sbalorditivi alla prospettiva di utilizzare i dati sulle emissioni per mettere in atto le loro idee di un futuro senza metano e aereo. Come osi confutarlo! Se possiamo restare tutti a casa per due settimane (che diventerebbero inevitabilmente quattro settimane), ne vale la pena per salvare il pianeta. Chiunque metta in dubbio tali proposte verrà etichettato come un negazionista della scienza e accusato di voler uccidere i propri vicini (sai, come quello che senti se non indossi una maschera per una passeggiata informale intorno all’isolato). In che modo i governatori e il governo imporrebbero blocchi climatici? Semplice: dichiarando che il cambiamento climatico è una crisi immediata della salute pubblica e della sicurezza nazionale, e usando la stessa autorità concessa loro dai dipartimenti di sanità pubblica per implementarli secondo le stesse linee guida che hanno fatto per COVID-19. Bernie Sanders e AOC hanno annunciato ieri un disegno di legge che lo suggerisce! Questo è sempre stato il rischio con l’implementazione di massa dei blocchi. Una volta che i tuoi leader ne imporranno uno con il pretesto della salute pubblica, non metteranno semplicemente da parte il loro potere per farlo di nuovo. Non preoccuparti, stanno solo seguendo la scienza.

Ma noi sappiamo benissimo che l’ unica causa dei cambiamenti climatici, dipende esclusivamente dalla geoingegneria aka scie chimiche.

Gli scienziati hanno appena creato una versione più virulenta e letale di SARS-CoV-2: sfugge agli anticorpi e salta le specie

Se la SARS-CoV-2 ti ha stancato, ho brutte notizie per te. Gli scienziati stanno già elaborando versioni più virulente e letali.

In un post su Twitter del 22 gennaio 2021, l’imprenditore di biotecnologie Yuri Deigin ha evidenziato uno studio pubblicato sul server di prestampa bioRxiv alla fine di dicembre 2020, dicendo: (1)

“Ok, il premio per la più folle e pericolosa ricerca sul guadagno di funzione, va ai virologi italiani che hanno preso la SARS [-CoV-] 2 e l’hanno passata in vitro in presenza di anticorpi neutralizzanti. Ma c’è stata una mutazione. (2) Evviva! Il SARS 3, ed è più pericoloso! “

“Passaggio” si riferisce a una tecnica di ingegneria genetica, in cui un virus viene coltivato in una serie di colture di tessuti animali differenti. Ad ogni “passaggio”, il virus muterà leggermente, acquisendo funzioni diverse.

Il passaggio seriale consente al virus di saltare le specie

Come solo in un esempio, un potenziale risultato di questa tecnica piuttosto rozza (considerando la tecnologia di ingegneria genetica ora disponibile) sarebbe che il virus potrebbe acquisire la capacità di infettare una specie ospite che prima non poteva infettare.

Alcuni esperti hanno ipotizzato che questo potrebbe essere un modo in cui è stato creato SARS-CoV-2.

In un articolo (3) approfondito pubblicato sulla rivista New York il 4 gennaio 2021, Nicholson Baker ha esaminato la storia della ricerca virale sul guadagno di funzione, fornendo il seguente esempio di passaggio seriale:

“Baric … ha descritto in questo primo articolo come il suo laboratorio è stato in grado di addestrare un coronavirus, MHV, che causa l’epatite nei topi, a saltare le specie, in modo che potesse infettare in modo affidabile le colture cellulari BHK (rene del piccolo criceto).

Lo hanno fatto utilizzando il passaggio seriale: dosando ripetutamente una soluzione mista di cellule di topo e cellule di criceto con il virus dell’epatite di topo, riducendo ogni volta il numero di cellule di topo e aumentando la concentrazione di cellule di criceto.

All’inizio, prevedibilmente, il virus dell’epatite del topo non poteva fare molto con le cellule di criceto, che erano state lasciate quasi libere da infezioni, fluttuando nel loro mondo di siero di vitello fetale.

Ma alla fine dell’esperimento, dopo dozzine di passaggi attraverso colture cellulari, il virus era mutato: aveva imparato il trucco di parassitare un roditore sconosciuto. Un flagello di topi è stato trasformato in un flagello di criceti … “

Scientists Just Created A More Virulent And Lethal Version Of Sars Cov 2 — It Escapes Antibodies And Jumps Species
Scienziati di laboratorio francesi con equipaggiamento ignifugo / Francois Mori / AP Photo / Fonte: witf

Gli scienziati hanno creato un coronavirus che sfugge agli anticorpi

Allora, cosa hanno escogitato esattamente adesso? Come riassunto da Deigin, i ricercatori hanno trasferito in serie SARS-CoV-2 dal vivo nel plasma, ottenuto da un paziente COVID-19 guarito, che aveva un’elevata quantità di anticorpi neutralizzanti.

Per chiarimento, hai due tipi di anticorpi. Gli anticorpi neutralizzanti sono, come suggerisce il nome, anticorpi che neutralizzano (uccidono) i virus e prevengono l’infezione, mentre gli anticorpi leganti non possono prevenire l’infezione.

Gli anticorpi neutralizzanti nel plasma hanno neutralizzato con successo e completamente il virus durante i primi sette passaggi, ma poi il virus è mutato per eludere gli anticorpi. Come spiegato dagli autori: (5)

“Il plasma ha neutralizzato completamente il virus per 7 passaggi, ma dopo 45 giorni, la delezione di F140 nel loop N3 del dominio N-terminale (NTD) ha portato a un parziale sfondamento.

“Al giorno 73, si è verificata una sostituzione E484K nel dominio di legame del recettore (RBD), seguita al giorno 80° da un inserimento nel loop NTD N5 contenente una nuova sequenza di glicano, che ha generato una variante completamente resistente alla neutralizzazione del plasma.”

In altre parole, hanno creato una variante SARS-CoV-2 che aggira l’immunità acquisita e nega l’immunità che avresti normalmente dopo il recupero dall’infezione. In quanto tale, potrebbe essere estremamente letale.

“La modellizzazione computazionale prevede che la delezione e l’inserimento nei loop N3 e N5 impediscano il legame di anticorpi neutralizzanti”, affermano gli autori, aggiungendo:

“La recente comparsa nel Regno Unito e in Sud Africa di varianti naturali con cambiamenti simili, suggerisce che SARS-CoV-2 ha il potenziale per sfuggire a una risposta immunitaria efficace e che dovrebbero essere sviluppati vaccini e anticorpi in grado di controllare le varianti emergenti”.

La pressione selettiva della vaccinazione può rappresentare un problema

Ora, più in basso nel documento, sottolineano che il motivo per cui hanno fatto questo studio era per determinare “se il virus autentico, sotto la pressione selettiva della risposta immunitaria policlonale in persone convalescenti o vaccinate, può evolversi per sfuggire all’immunità di gregge e agli anticorpi.”

Poiché il virus può mutare per eludere gli anticorpi neutralizzanti, potrebbe potenzialmente mutare anche sotto la “pressione selettiva” della vaccinazione, il che a sua volta solleva la domanda: se vacciniamo in massa, ci ritroveremo con un virus più letale?

La soluzione che questi ricercatori sembrano proporre è iniziare a pensare di vaccinare le persone per le varianti SARS-CoV-2 emergenti, il che significa che potremmo aver bisogno di sviluppare un nuovo vaccino, molto simile al vaccino contro l’influenza stagionale, per abbinare i ceppi circolanti di ogni stagione.

Considerando che i primi vaccini COVID-19 mRNA (che [ non sono vaccini e] descritti più accuratamente come terapia genica) stanno già devastando la salute delle persone, l’idea di implementare un regime di terapia genica due volte l’anno contro COVID-19 mi sembra la distruzione assicurata della razza umana.

SARS-CoV-2 è il risultato della ricerca sul guadagno di funzione a Wuhan?

Jamie Metzl è esperto di ageopolitica, consigliere dell’Organizzazione mondiale della sanità e senior fellow presso il Consiglio Atlantico .

Il 4 gennaio 2021, CBS News l’ha intervistata sulla “teoria del complotto” secondo cui SARS-CoV-2 è stato creato in un laboratorio di livello 4 di biosicurezza a Wuhan, in Cina. Metzl ritiene che la pandemia COVID-19 sia il risultato di una perdita accidentale da quel laboratorio.

https://koenig2099.wordpress.com/2020/01/23/il-coronavirus-e-un-virus-brevettato/

Questa, dice, è una conclusione logica basata sui fatti davanti a noi. Innanzitutto, Wuhan è lontana dalla parte meridionale della Cina dove esistono i pipistrelli a ferro di cavallo (il presunto ospite di origine).

In secondo luogo, il Wuhan Institute of Virology (WIV) era noto per aver condotto una controversa ricerca sul guadagno di funzione sui coronavirus dei pipistrelli e, secondo i diplomatici statunitensi che avevano visitato il laboratorio nel 2018, vi erano evidenti carenze significative in termini di sicurezza. (6)

In terzo luogo, il parente più stretto di SARS-CoV-2 (RaTG13) è stato ricondotto a campioni raccolti nel 2012 da minatori ammalati dopo aver lavorato in una miniera abbandonata nel Mojiang.

Non c’è traccia del virus da nessuna parte tra il 2012 e il 2019, fino a quando non ha improvvisamente causato un’epidemia a Wuhan.

Infine, “Vediamo questo enorme insabbiamento cinese”, dice Metzl, “distruggendo campioni, bloccando l’accesso ai database, imprigionando giornalisti e mettendo a tacere gli scienziati”.

Inoltre, Metzl sottolinea che gli scienziati che lavorano presso il WIV non sono stati in grado di tenere conto di tutti i virus nel loro database e, che i laboratori di biosicurezza di livello 4 in tutto il mondo hanno subito molte violazioni della sicurezza in passato.

I comitati investigativi sono gravemente compromessi

Come notato da Metzl, che ha anche recentemente pubblicato un editoriale su questo argomento su Newsweek, ciò di cui abbiamo bisogno è un’indagine forense completa, indipendente e ad accesso completo sull’origine di questo virus. Se non lo facciamo, non saremo pronti per qualsiasi altra cosa che potrebbe essere dietro l’angolo.

Avverte anche che mentre l’OMS ha riunito un comitato (7) per indagare, alla Cina è stato concesso il potere di veto per decidere chi sarebbe stato in quel comitato, e l’indagine primaria deve essere condotta dai rappresentanti cinesi.

Il comitato dell’OMS quindi esaminerà semplicemente i risultati. Questa configurazione discutibile rende altamente improbabile che arriveremo alla verità.

In effetti, i membri del comitato investigativo dell’OMS sollevano serie preoccupazioni sulla sua capacità di condurre un’indagine imparziale.

Uno dei suoi membri, Peter Daszak, Ph.D., è il presidente di EcoHealth Alliance, un’organizzazione senza scopo di lucro che ha lavorato a stretto contatto con la WIV.

Quando SARS-CoV-2 è emerso per la prima volta a Wuhan, l’EcoHealth Alliance stava effettivamente fornendo finanziamenti al WIV per raccogliere e studiare nuovi coronavirus di pipistrello. Ha pubblicamente e ripetutamente respinto la possibilità che la pandemia sia il risultato di una fuga di notizie dal laboratorio.

Daszak è la volpe a guardia del pollaio

È importante sottolineare che la corrispondenza ottenuta da US Right to Know (USRTK) mostra che Daszak ha svolto un ruolo centrale nel complotto per oscurare l’origine di laboratorio di SARS-CoV-2 fin dall’inizio, elaborando una dichiarazione scientifica che condanna tali indagini come “teoria della cospirazione”. (9-10)

Questo “consenso” fabbricato è stato poi invocato dai media per contrastare chiunque presentasse teorie e prove del contrario.

Daszak sta anche dirigendo una seconda commissione per indagare sull’origine del virus, la commissione The Lancet COVID-19, (11) assicurando così che il “consenso” venga mantenuto.

Ironia della sorte, nel 2015, Daszak ha effettivamente avvertito che una pandemia globale potrebbe verificarsi a causa di un incidente di laboratorio e, che “i rischi erano maggiori con il tipo di ricerca sulla manipolazione dei virus condotta a Wuhan”. (12)

All’inizio di quell’anno, è stato anche un relatore chiave a un seminario delle National Academies of Science, sulla riduzione del rischio di malattie infettive emergenti.

Tra il materiale presentato da Daszak a quella riunione, c’era un documento intitolato “Valutazione delle minacce del coronavirus”, che includeva un esame del “potenziale di ricaduta” da “studi genetici e sperimentali” sui virus.

In particolare, ha evidenziato il pericolo di sperimentare su “topi umanizzati”, ovvero topi di laboratorio che sono stati geneticamente modificati per trasportare geni, cellule o tessuti umani.

Considerando il coinvolgimento personale di Daszak nella ricerca sul guadagno di funzione in generale, e gli sforzi di ricerca presso il WIV in particolare, ha una motivazione più che sufficiente per assicurarsi che la colpa della pandemia COVID-19 non sia attribuita ai ricercatori come lui , soprattutto quelli di WIV.

Finché fa parte di questi comitati investigativi, qualsiasi conclusione che giungeranno sarà sospetta.

In effetti, secondo i rapporti, la commissione dell’OMS non ha intenzione di indagare né sul WIV (13) né sulla teoria della fuga dal laboratorio!

Collegamenti alla ricerca commissionata dagli Stati Uniti

Sebbene la maggior parte dell’attenzione si sia concentrata sulla WIV, gli Stati Uniti e altre nazioni occidentali non sono senza colpa.

Nel video qui sopra, il conduttore di “The Next Revolution” Steve Hilton esamina l’origine di COVID-19, collegando l’epidemia alla ricerca in tutto il mondo.

Inizia a rivedere le ricerche condotte dal Centro Erasmus nei Paesi Bassi 10 anni fa. Lì, sono stati in grado di far mutare il virus dell’influenza A / H5N1 iniettandolo nei furetti.

Ciò ha portato a un’esplosione di ricerca sui virus con guadagno di funzione in tutto il mondo. È interessante notare che lo studio olandese è stato finanziato nientemeno che dal National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) del Dr. Anthony Fauci.

Mentre l’intento originale potrebbe essere stato nobile, (ma quando mai) stare un passo avanti rispetto alla natura, in modo da non essere sorpresi dalle mutazioni naturali che potrebbero minacciare la popolazione umana, creando patogeni più virulenti, il lavoro stesso finisce per rappresentare un rischio significativo.

Questo è il motivo per cui, nel 2014, l’amministrazione Obama ha posto una moratoria sulla ricerca sul guadagno di funzione, dopo che recenti incidenti di biosicurezza avevano evidenziato la natura rischiosa di tale studio. La moratoria includeva la sospensione della ricerca sul guadagno di funzione sui virus dell’influenza, della MERS e della SARS.

Tuttavia, come notato da Hilton, Fauci è stato a lungo un convinto sostenitore di questo tipo di ricerca e, poco prima che la moratoria fosse introdotta, aveva finanziato un progetto per valutare il rischio di insorgenza di coronavirus da pipistrello e il “potenziale di ricaduta ad alto-interfaccia uomo-fauna selvatica a rischio in Cina. “

Alla fine della descrizione del progetto, affermano:

“I modelli predittivi della gamma dell’ospite (cioè il potenziale di emergenza) saranno testati sperimentalmente utilizzando genetica inversa, saggi di legame di pseudovirus e recettori ed esperimenti di infezione virale su una gamma di colture cellulari di diverse specie e topi umanizzati.

Questo è esattamente il tipo di ricerca su cui l’amministrazione Obama ha posto una moratoria, ma Fauci non l’ha abbandonata.

Invece, lo ha appaltato alla EcoHealth Alliance, il gruppo gestito da Daszak.

Daszak stesso era il capo del progetto. Nei sei anni successivi, EcoHealth Alliance ha ricevuto 3,75 milioni di dollari per progetti relativi a questa indagine.

Fauci, Daszak e la WIV sembrano essere i principali responsabili

Daszak, a sua volta, ha subappaltato un pezzo chiave della ricerca, la parte del guadagno di funzione al WIV. Nel suo rapporto, Hilton esamina alcuni dei documenti pubblicati durante questo progetto, dimostrando che facevano effettivamente parte della ricerca finanziata da Fauci.

“Fauci deve farsi da parte fino a quando non arriveremo a fondo del suo ruolo nel creare, involontariamente, ovviamente, questa catastrofica pandemia globale”.  Steve Hilton

Sottolinea che mentre molti ammettono che il NIAID ha finanziato il WIV in generale, un documento scritto da Daszak e Shi Zhengli, dimostra che Fauci ha finanziato la ricerca sul guadagno di funzione sul coronavirus, dei pipistrelli in particolare.

Dopo che il team di Hilton ha contattato l’NIH e Fauci per un commento, il giornale è misteriosamente scomparso. Il documento in questione, pubblicato nel 2017, mostra che hanno costruito varie chimere basate sui coronavirus di pipistrello raccolti.

Hanno quindi infettato cellule umane con queste chimere in laboratorio, dimostrando che i loro virus artificiali potevano replicarsi.

I cambiamenti genetici che hanno apportato a queste chimere “hanno sbloccato una porta specifica per il corpo umano”, spiega Hilton, e questa porta è precisamente quella utilizzata da SARS-CoV-2, ovvero il recettore ACE2.

Sebbene nessuno dei virus geneticamente modificati descritti in quel documento del 2017 sia identico a SARS-CoV-2, il documento dimostra che è possibile creare questo tipo di virus utilizzando le tecnologie attuali.

Inoltre, quel progetto è continuato per altri tre anni, il che ci porta nel 2020. Durante questi tre anni, è possibile che siano state create nuove varianti.

Alla luce delle prove, il ruolo di Fauci come capo consulente medico della Casa Bianca e leader della task force sul coronavirus è “completamente insostenibile”, afferma Hilton.

In effetti, i suoi conflitti di interesse rendono Fauci tanto inadatto per questi ruoli quanto Daszak per quelli a cui è stato assegnato.

Entrambi sono coinvolti fino al midollo nella ricerca che potrebbe essere la vera fonte di questa pandemia, eppure entrambi sono stati posti in ruoli chiave per informare, guidare e dirigere il pubblico su questi argomenti. È la corruzione scientifica al suo culmine.

Sicuramente, ci sono altri esperti là fuori che sarebbero altrettanto, se non di più, qualificati per questi ruoli. “Fauci deve farsi da parte fino a quando non andremo a fondo del suo ruolo nel creare involontariamente, ovviamente, questa catastrofica pandemia globale”, afferma Hilton. (leggera accusa, “involontariamente”)

Dobbiamo anche sapere se il governo degli Stati Uniti sta ancora finanziando la ricerca che potrebbe portare a un’altra pandemia ancora più devastante.

Dal  Dr.Joseph Mercola , l’autore di  Fat for Fuel: A Revolutionary Diet to Combat Cancer, Boost Brain Power, and Increase Your Energy .

Mercola.com Fonte e riferimenti:

INFIAMMAZIONI POLMONARI: LE VERE CAUSE Dr. G. Moscarella

Napoli 30 gennaio 2021 ore 08.

Osservate il cielo e potete notare cosa hanno scaricato stanotte gli aerei cisterna, (tanker) per le loro operazioni di geoingegneria clandestina. Vedete questa coltre biancastra? Queste sono sostanze elettromagnetiche, metalli pesanti che, da vent’ anni, insieme a particolari radio frequenze di tipo H.a.a.r.p.h. di cui vi invito a informarvi, stanno manipolando il clima e non solo, per che questa roba noi la respiriamo, e oltre a inficiare le funzioni del nostro sistema respiratorio e alterare i nostri equilibri immunitari, per che come vedete questa roba va anche a coprire i raggi solari ultravioletti B, per che copre soprattutto la zona dove si posiziona il Sole.

Questo materiale finisce nei nostri polmoni, altera quindi le nostre capacità respiratorie e immunitarie, non solo, ma i metalli pesanti finiscono soprattutto di elezione di depositarsi nel cervello, come l’ alluminio soprattutto, che a elezione proprio il tessuto cerebrale, come tendenza a depositarsi, per cui, oltre a ridurci la possibilità di produrre vitamina D per che il sole è sempre velato, e la vitamina D è un potente antinfiammatorio e un immuno regolatore, succede che viene anche alterata la nostra potenzialità psichica nervosa di percezione e di azione, e quindi veniamo in qualche maniera sedati e manipolati mentalmente.

Ora, se ancora si parla di pandemia 2020, per problemi di processi respiratori alterati da infiammazioni violente, quindi infiammazioni notevoli dell’ apparato respiratorio, per che non ci s’ interessa di quello che respiriamo invece di concentrarci su questo presunto virus assassino, che invece potrebbe essere solo un comprimario di una condizione davanti agli occhi di tutti, ma che tanti non vogliono vedere. Cosa respiriamo? Se abbiamo problemi respiratori, se tante persone soprattutto indebolite organicamente stanno soffrendo infiammazioni respiratorie, stanno avendo polmoniti devastanti, per che non ci rendiamo conto di cosa ci stanno somministrando da vent’ anni almeno per manipolare clima, natura, agricoltura, mente di noi tutti, sistema immunitario, azioni, insomma, ci stanno manipolando l’ esistenza intera e nessuno parla della geoingeneria?

Informatevi, è grave.

I VACCINI SPERIMENTALI PER MRNA COVID-19 SONO SISTEMI OPERATIVI PROGETTATI PER PROGRAMMARE IL DNA UMANO, AFFERMA MODERNA

Secondo il gigante farmaceutico Moderna, i vaccini sperimentali basati su mRNA COVID-19 approvati per l’uso di emergenza per la prima volta nella storia sono sistemi operativi progettati per programmare il DNA umano.

I vaccini sperimentali per mRNA COVID-19 sono sistemi operativi progettati per programmare il DNA umano, afferma Moderna.

Messenger RNA (mRNA) si trova in tutte le cellule viventi. Questi filamenti di codice genetico agiscono come intermediari chimici tra il DNA nei nostri cromosomi e, il meccanismo cellulare che produce le proteine ​​di cui abbiamo bisogno per funzionare: l’mRNA fornisce le istruzioni di cui questo macchinario ha bisogno per assemblare queste proteine.

L’mRNA-1273 di Moderna è programmato per far sì che le vostre cellule, producano la famigerata proteina spike del coronavirus, che conferisce al virus il suo aspetto simile a una corona (“corona” è corona in latino) da cui prende il nome.

Moderna ha  reso pubblico  che le piattaforme mRNA sono un “sistema operativo” progettato per programmare il DNA umano e trasformare le loro cellule in efficienti sistemi di somministrazione dei farmaci.

Abbiamo deciso di creare una piattaforma tecnologica mRNA che funzioni in modo molto simile a un sistema operativo su un computer. È progettato in modo che possa essere collegato e riprodotto in modo intercambiabile con diversi programmi. Nel nostro caso, il “programma” o “app” è il nostro farmaco mRNA – l’unica sequenza di mRNA che codifica per una proteina.

Moderna ha reso pubblico che le piattaforme mRNA sono un “sistema operativo” progettato per programmare il DNA umano e trasformare le loro cellule in efficienti sistemi di somministrazione dei farmaci. Cortesia: Moderna

Questi vaccini a mRNA alterano la regione codificante, il codice genetico effettivo che istruisce i ribosomi a produrre proteine.

L’utilizzo di questi set di istruzioni conferisce ai nostri farmaci mRNA sperimentali una qualità simile a un software. Abbiamo anche la capacità di combinare diverse sequenze di mRNA che codificano per diverse proteine ​​in un singolo farmaco sperimentale di mRNA.

All’interno di una data modalità, i componenti di base sono generalmente identici tra i candidati allo sviluppo: formulazione, regione 5 ‘e regione 3’. Solo la regione codificante varia in base alle proteine ​​che il potenziale medicinale sta indirizzando alle cellule a produrre. Cortesia: Moderna

Esistono RISCHI UNICI e SCONOSCIUTI per i vaccini a RNA messaggero, inclusa la possibilità che generino forti risposte all’interferone di tipo I che potrebbero portare a infiammazioni e condizioni autoimmuni.

Gli scienziati hanno  espresso la preoccupazione  che una reazione immunitaria all’RNA possa portare ad alcune malattie autoimmuni come il lupus.

Inoltre, un gruppo di ricercatori della  rivista  medica The Lancet ha avvertito che i   vaccini Covid-19 attualmente in fase di sviluppo potrebbero aumentare il rischio di contrarre l’HIV , portando potenzialmente a un aumento delle infezioni.

L’Australia ha dovuto rinunciare al progetto di vaccino contro il coronavirus da un miliardo di dollari  dopo che i partecipanti sono risultati positivi all’HIV .

Source: GreatGameIndia.

Le storie di “mutazione” del COVID mostrano che i blocchi sono progettati per durare per sempre

Scritto da Brandon Smith tramite Alt-Market.us,

Ormai da molti mesi avverto che il progetto alla base dei blocchi in caso di pandemia è perpetuo; il che significa che i blocchi devono durare per sempre. Possiamo vederlo nel commento stesso delle élite dell’establishment che stanno spingendo per i mandati; il loro argomento più frequente è che le restrizioni pandemiche sono la “nuova normalità”. Questa affermazione è delineata da globalisti come Gideon Lichfield del MIT nel suo articolo  “Non stiamo tornando alla normalità” . In esso afferma:

“In definitiva, tuttavia, prevedo che ripristineremo la capacità di socializzare in sicurezza sviluppando modi più sofisticati per identificare chi è a rischio di malattia e chi no, e discriminando, legalmente, coloro che lo sono.

… Si può immaginare un mondo in cui, per salire su un volo, forse dovrai essere iscritto a un servizio che traccia i tuoi movimenti tramite il tuo telefono. La compagnia aerea non sarebbe in grado di vedere dove sei andato, ma riceverebbe un avviso se fossi stato vicino a persone infette note o punti caldi della malattia. Ci sarebbero requisiti simili all’ingresso di grandi sedi, edifici governativi o snodi dei trasporti pubblici. Ci sarebbero scanner della temperatura ovunque e il tuo posto di lavoro potrebbe richiedere di indossare un monitor che monitori la tua temperatura o altri segni vitali. Laddove i nightclub chiedono la prova dell’età, in futuro potrebbero chiedere la prova dell’immunità, una carta d’identità o un qualche tipo di verifica digitale tramite il telefono, che dimostri che sei già guarito o che sei stato vaccinato contro gli ultimi ceppi di virus “.

Nell’ articolo  “Waves Of Mutilation: Medical Tyranny And The Cashless Society” , ho smantellato gli argomenti di Lichfield e ho sottolineato perché i controlli che l’establishment sta tentando di mettere in atto, sono stati pianificati con largo anticipo. Il cosiddetto “grande ripristino” e “Quarta rivoluzione industriale” è in corso almeno dal 2014, quando i termini sono stati introdotti per la prima volta nei principali media economici. Le idee di una società senza contanti, la “sharing economy”, la sorveglianza biometrica di massa, i punteggi di credito sociale, ecc., Fanno tutti parte dell’agenda globalista da decenni. Il coronavirus è solo una crisi utile per loro da sfruttare come motivazione per le misure draconiane che hanno sempre desiderato.

Il piano era così prevedibile che ho anche fatto notare all’inizio dell’epidemia di coronavirus, che i blocchi non sarebbero terminati anche se fosse stata sviluppata una vaccinazione funzionante, perché tutto ciò che devono fare è dichiarare che è stata trovata una “nuova mutazione” del virus, che è resistente ai trattamenti esistenti. Oppure, potrebbero progettare un virus completamente nuovo e rilasciarlo nella popolazione per mantenere il funzionamento della macchina resettatrice.

Non sorprende che, proprio mentre la notizia che i vaccini Pfizer e Moderna, appena testati e altamente sospetti, sono stati rilasciati al pubblico, i rapporti hanno iniziato a diversificarsi su  mutazioni Covid “più contagiose”  trovate in luoghi come il Regno Unito, l’India e il sud. Africa.

Non sono sicuro di quanto possano essere più trasparenti le élite.

Prendi il vaccino Pfizer ora e potresti ricevere un passaporto immunitario per alcuni mesi, e poi diventerà nullo con ogni nuova mutazione del virus. Quindi, è necessario sottoporsi a vaccinazioni INFINITE, molte delle quali non testate e potenzialmente pericolose. Come hanno avvertito l’ex vicepresidente della Pfizer e altri professionisti medici, questi vaccini sono come la roulette russa e potrebbero  causare una risposta autoimmune che porta alla sterilità o ad altre reazioni dannose .

I vaccini stessi sono una soluzione conveniente di breve durata anche se funzionano. Richiedono dosi multiple nel corso di un mese e le vaccinazioni devono essere rinnovate possibilmente ogni pochi mesi. Fondamentalmente, non finisce mai. Con le mutazioni e gli anticorpi limitati dei vaccini, le élite potrebbero mantenere i blocchi e i mandati in vigore per molti anni a venire.

L’Organizzazione mondiale della sanità sta chiarendo che la  vaccinazione non sarà necessariamente considerata una soluzione  alla diffusione virale. Ciò significa che, anche se sarai vaccinato sarai comunque considerato un potenziale portatore e trasmettitore del Covid, quindi i blocchi e i mandati delle maschere museruole non si fermeranno. Ciò solleva la domanda: qual è lo scopo del vaccino?

Il capo scienziato dell’OMS cita il fatto che non ci sono prove sufficienti per dimostrare che i vaccini prevengono la trasmissione. Con questa logica, potremmo anche sostenere che non ci sono prove che i vaccini siano efficaci al 95% o che siano minimamente sicuri.

Nel frattempo,  l’OMS  e il nostro amichevole fascista di quartiere, il dottor Anthony Fauci, stanno costantemente diffondendo la narrazione che  la “peggiore epidemia” deve ancora arrivare . Devo mantenere in corsa quel treno della paura che si spinge in avanti sul binario per il “Great Reset”, giusto?

Per le persone che credono davvero che la crisi covid finirà dopo le vaccinazioni di massa, mi dispiace dirlo, ma siete stati ingannati. Ogni singolo elemento della risposta dell’establishment e ogni dichiarazione pubblica che fanno, indica che intendono violare le vostre libertà civili per molto tempo a venire. Quelle promesse di sollievo dietro l’angolo? Tutte bugie. L’affermazione che se vai d’accordo con le imposizioni tutto tornerà alla normalità? È una truffa. È una retorica vuota progettata per farti stare zitto e sottometterti alla tirannia medica abbastanza a lungo da renderla irreversibile.

Sospetto che sperino di poter condizionare il pubblico nei prossimi anni ad adattarsi semplicemente ai controlli, finché non dimenticheremo com’era la vita prima della pandemia e del ripristino. Sembra, tuttavia, che il piano di ripristino globalista non stia andando molto bene.

I vaccini e le notizie sulla mutazione sembrano affrettate, per non dire altro. Inizialmente, l’istituzione ha affermato che ci sarebbero voluti almeno 18 mesi solo per sviluppare un vaccino per prove e test, e che i blocchi sarebbero continuati ben oltre quel lasso di tempo, fino a quando la maggioranza della popolazione non avesse dimostrato di avere l’immunità. Invece, hanno buttato via più vaccini in 6 mesi e la narrativa della mutazione è già nelle notizie.

Credo che ciò sia dovuto al fatto che la resistenza ai blocchi pandemici sta crescendo e il numero di persone che si rifiutano di prendere i vaccini sembra essere alto . Come si suol dire, la rivoluzione non sarà trasmessa in televisione, ma è ancora impossibile nascondersi completamente.

In Europa,  un’enorme percentuale della popolazione  (circa il 50% o più a seconda del paese) esita a prendere il vaccino. Negli Stati Uniti, i sondaggi mostrano che almeno il 30% della popolazione rifiuterà apertamente, mentre il 60% delle persone esita sull’efficacia.

Anche un gran numero di  operatori sanitari rifiuta il vaccino , e queste sono le persone con la maggiore pressione a presentare o affrontare le conseguenze.

Esilarante, i media sostengono che sebbene ci siano state “alcune reazioni allergiche” al vaccino, non ci sono “prove di gravi effetti collaterali a lungo termine”. Forse perché NON ci sono STUDI sugli effetti a lungo termine e c’erano prove minime prima che i vaccini fossero rilasciati? Voglio dire, non è questa la logica di base? Credono davvero che siamo così stupidi?

Finora sembra che centinaia di milioni di persone non siano così stupide. Sorprendentemente, anche gli sceriffi e la polizia di tutto il paese ed anche la Polizia francese https://youtu.be/LHmEH5h-Tow si rifiutano apertamente di far rispettare i mandati e di eseguire punizioni in base alla legge contro i cittadini che non si sottomettono. Questo è davvero un enorme ostacolo per i globalisti e il loro ripristino.

Il virus ha  prodotto un IFR (Infection Fatality Ratio) dello 0,26%  tra chiunque non si trovi in ​​una casa di cura con condizioni preesistenti. Oltre il 40% dei decessi Covid sono attribuiti ad anziani che già soffrivano di numerosi disturbi. Solo il 10% circa  delle persone che finiscono in ospedale per covid soffre di problemi di salute a lungo termine (più di tre mesi). Inoltre,  solo il 15% circa dei letti in terapia intensiva  è in uso negli Stati Uniti, il che significa che le affermazioni di ospedali pieni e di capacità eccessiva non erano altro che terrorismo mediatico.

Considera il fatto che centinaia di migliaia di persone muoiono già ogni anno per malattie infettive come l’influenza e la polmonite e il Covid inizia a sembrare molto meno minaccioso. Non è certamente una scusa per i blocchi medici e le misure orwelliane per rintracciare i contatti.

Inoltre, numerosi studi stanno rivelando che i blocchi e le maschere sono  completamente inefficaci  nel fermare la diffusione del virus. Gli stati e i paesi con alcuni dei mandati più rigorosamente applicati tendono anche ad essere i luoghi con i più alti picchi di infezione.

La maggior parte di noi sa bene che il virus esiste. Alcuni di noi l’hanno già affrontato e si sono ripresi. Quello che stiamo dicendo è che il CDC, l’OMS e le PROPRIE STATISTICHE della comunità medica mostrano che Covid non è una minaccia per oltre il 99% della popolazione. Se dobbiamo accettare le loro statistiche come anche lontanamente accurate, Covid diventa un non-problema per la maggior parte delle persone.

https://koenig2099.wordpress.com/2020/01/23/il-coronavirus-e-un-virus-brevettato/

Ancora una volta, farò la domanda che il mainstream si rifiuta di porre:

Perché al 99% della popolazione viene detto che deve sacrificare il proprio lavoro, le proprie attività e le proprie libertà nel nome di far sentire più al sicuro meno dell’1% della popolazione? Perché non chiedere allo 0,26% delle persone minacciate dal virus di offrirsi volontariamente di rimanere a casa in modo che il resto di noi possa andare avanti con una vita normale? Perché stiamo facendo l’opposto di ciò che ha più senso?

La risposta è che la risposta alla pandemia riguarda il dominio, non la salute pubblica. Le persone stanno iniziando a riconoscerlo e stanno per ribellarsi.

Quindi, il prossimo passo logico per l’establishment, se vogliono davvero istituire il loro programma di ripristino, è introdurre una nuova minaccia. Significa che hanno bisogno di una “mutazione” del virus o di un virus completamente nuovo al fine di creare il tipo di paura che è necessario per manipolare il pubblico affinché vada avanti con un ulteriore controllo.

Verrà trovato un virus nuovo e più letale? Può essere.Nella maggior parte dei casi i virus tendono a evolversi in ceppi meno letali dell’originale. Tendono anche a bilanciare il loro tasso di diffusione rispetto al loro tasso di mortalità. In altre parole, come qualsiasi altra creatura, i virus si evolvono per sopravvivere e un virus non può sopravvivere se uccide la maggior parte dei suoi potenziali ospiti. Quindi, mutano per diventare più contagiosi, ma invariabilmente meno mortali.

Se una “mutazione” dovesse apparire sulla scena che è più mortale dell’attuale forma di Covid-19, allora sarei molto sospettoso delle sue origini. Ciò che è più probabile è che le élite siano in preda al panico e stiano usando la narrativa della mutazione come strumento di propaganda per il terrorismo illecito e il conformismo nel pubblico. Potrebbe non esserci alcuna mutazione o le mutazioni non avranno alcuna incidenza significativa sul tasso di mortalità.

Ironia della sorte, facendo precipitare fuori i vaccini e le storie di mutazioni, le élite si sono sabotate. Volevano colpire il pubblico con i blocchi e hanno incontrato una resistenza più forte di quanto si aspettassero. Quindi, hanno messo il programma di vaccinazione su un treno proiettile e ora il pubblico è diffidente dall’ essere iniettato con un modello di vaccino che è appena testato. Ora, stanno promuovendo lo spauracchio della mutazione e questo fa sì che le persone si chiedano perché dovrebbero prendere un vaccino? Se il virus sta per mutare continuamente, perché prendere un vaccino discutibile che potrebbe essere inutile nel giro di pochi mesi?

Tutto ciò che la narrativa sulla mutazione fa è esporre ulteriormente qual è il vero programma: ciò che le élite vogliono sono i blocchi senza fine. Non esiste un programma per salvare vite umane o appiattire la curva. L’intero argomento della salute è assolutamente assurdo. Niente di ciò che è stato fatto finora supporta l’idea che la salute pubblica sia la priorità. Invece, quello che stiamo vedendo è una folle corsa verso il totalitarismo usando il Covid come scusa, e lo sforzo sta fallendo.

La definitiva eliminazione della restante “classe media”

Alla fine sono i freddi numeri che, tra le tante discussioni e dibattiti, riportano alla realtà. Perché di tanto in tanto è giusto anche tirare le somme, e le percentuali di Valerio Malvezzi in questo caso non promettono nulla di buono. Si tratta di dati funesti per l’economia italiana post-Covid, che definire così è forse ancora precoce, visto che con la nuova variante inglese gli esperti prevedono altri mesi di lockdown e restrizioni a singhiozzo.

L’economia ha raggiunto un punto di non ritorno: dati disastrosi descrivono la pessima salute di settori come il turismo e le piccole attività commerciali. Una crisi che non guarda solo i lavoratori diretti interessati di questi settori, ma tutto il sistema economico che vede riversarsi ben 1/4 del PIL privato italiano proprio su questi comparti.
Valerio Malvezzi ha analizzato i numeri impietosi a ‘Un Giorno Speciale’.

Nessuno si illuda che in qualche mese si uscirà da questa situazione. Continuando così le attese economiche continuerano. Nel 2030 forse recupereremo il PIL che avevamo nel 2008. Questo per dirvi quanto siamo imbecilli: noi perdiamo 25 anni sulla base di altari pagani.

Guardiamo i dati: circa 1/4 del PIL privato italiano è sostanzialmente legato alle attività di commercio e turismo, quindi grosso modo 1/4 del valore aggiunto italiano è quella roba lì.
il calo del fatturato previsto tra il 2019 e il 2020 (tenete conto che più o meno il 26% delle fatture non viene pagato) abbiamo un calo del 47% del settore alberghiero, un calo del 51% delle agenzie di viaggi, un calo del 39,8% nel settore di fiere e convegni, del 39% sulla gestione dei parcheggi e del 38,1 % delle strutture ricettive alberghiere. E questi sono dati parziali e ottimistici, visto che non sono ancora aggiornati all’ultimo trimestre.
A gennaio probabilmente la situazione sarà molto peggio di così, ma già così mi sembra un disastro.

Sento parlare di tutto tranne che di queste cose: il MOL.
Il MOL (Margine Operativo Lordo) è il guadagno di un’attività economica prima di pagare gli interessi, le tasse e gli ammortamenti.
Lo possiamo vedere sostanzialmente come la differenza tra i ricavi e i costi.
Ora, il MOL in questi settori ha un calo drammatico. Le agenzie viaggi subiscono addirittura un -222% del MOL: io non sento da parte del governo italiano nulla di concreto per aiutare 1/4 del PIL italiano. Nel 2021 queste aziende non saranno più bancabili.

Le briciole dei 600 euro non li considero nemmeno. E’ pubblicità. E’ vergogna.
Mi sembra di vedere la gente ballare sul Titanic. Non scaricano – giustamente – la app Immuni ma poi si prostituiscono per 150 euro al mese perché aderisce all’invito del Governo di fare i delatori fiscali
“.

Un ampio studio conclude che il mercurio può ora essere elencato “come causa di autismo”

IN BREVE

  • I fatti: Un nuovo studio pubblicato su Pediatric Health Medicine and Therapeutics conclude che esiste “una relazione altrettanto significativa tra mercurio e autismo”. Abbastanza per essere elencato come causa di autismo.
  • Riflettere su: Perché il nostro ambiente è così inquinato da mercurio, altre sostanze tossiche e metalli pesanti? Perché utilizziamo il mercurio in alcuni dei nostri prodotti e servizi sanitari?

Cosa è successo:  un nuovo studio pubblicato su  Pediatric Health Medicine and Therapeutics  ha concluso che esiste “una relazione significativa tra concentrazione di mercurio e autismo. Pertanto, la concentrazione di mercurio può essere elencata come una causa patogena (che causa la malattia) per l’autismo “. Lo studio ha anche scoperto che esistono quantità significative di piombo nel cervello delle persone con autismo.

Come spiega lo studio:

In questo studio, cercando nei database Scopus, PubMed e Science Direct, sono stati raccolti 18 articoli condotti in diversi paesi dal 1982 al 2019. L’eterogeneità degli studi è stata studiata utilizzando l’  indice I 2 . I dati sono stati analizzati utilizzando il software R e STATA.

 In questi 18 studi, sono stati esaminati 1797 pazienti (981 casi e 816 controlli) di età compresa tra 2 e 16 anni. È stata valutata la concentrazione dei campioni (sangue, capelli e unghie) per entrambi i gruppi di casi e di controllo. Non c’era alcuna relazione significativa tra concentrazione di rame e autismo (SMD (95% CI): 0,02 (- 1,16,1,20); I 2 = 97,7%; P = 0,972); c’era una relazione significativa tra concentrazione di mercurio e autismo (SMD (95% CI): 1,96 (0,56,3,35); I 2 = 98,6%; P = 0,006); c’era anche una relazione significativa tra concentrazione di piombo e autismo (SMD (95% CI): 2,81 (1,64,3,98); I 2 = 97,8%; P = 0,000).

Questa è una scoperta piuttosto significativa e completa altri studi di grandi dimensioni. Ad esempio, una meta-analisi del 2013 pubblicata sul Journal  Bio Med Research  International ha rilevato che:

“Gli studi su cui si basa il CDC e sui quali ha esercitato un certo livello di controllo riportano che non vi è alcun aumento del rischio di autismo dovuto all’esposizione al mercurio organico nei vaccini, e alcuni di questi studi hanno anche riferito che l’esposizione al Thimerosal sembrava diminuire il rischio dell’autismo. Questi sei studi sono in netto contrasto con la ricerca condotta da ricercatori indipendenti negli ultimi 75 anni, e oltre che hanno costantemente riscontrato che il Thimerosal è dannoso. Come accennato nella sezione Introduzione, molti studi condotti da ricercatori indipendenti hanno riscontrato che il Thimerosal è associato a disturbi del neurosviluppo. Considerando che ci sono molti studi condotti da ricercatori indipendenti che mostrano una relazione tra Thimerosal e disturbi dello sviluppo neurologico, i risultati dei sei studi esaminati in questa recensione, lo confermano. Ecco un video dell’Università di Calgary che mostra come il mercurio danneggia il cervello.

In natura, i metalli tossici generalmente sono legati ad altri elementi piuttosto che essere presenti nella loro forma pura. Tuttavia, con l’avvento di processi industriali su larga scala per estrarre metalli da composti presenti in natura, gli esseri umani hanno lasciato uscire il genio dalla bottiglia, contribuendo in modo  significativo  alla distribuzione di mercurio, alluminio e altri metalli pesanti nell’ambiente. Quando vengono rilasciati dalla presa semi-protettiva della natura, questi metalli ” invariabilmente tossici ” devastano i sistemi viventi, inclusi gli esseri umani, gli animali e le piante.

Gli scienziati moderni hanno accumulato prove della tossicità del mercurio per decenni, con una crescente attenzione negli ultimi anni sull’associazione del metallo con i  disturbi dello sviluppo neurologico , incluso il  disturbo dello spettro autistico  (ASD). Un nuovo  articolo di revisione  sulla rivista multidisciplinare  Environmental Research  riunisce un ampio corpo di letteratura con l’obiettivo di riassumere le ricerche attuali e le tendenze emergenti nella tossicologia del mercurio. Geir Bjørklund , l’autore principale dello studio, è il fondatore del Consiglio norvegese  per la medicina nutrizionale e ambientale  e ha pubblicato in modo prolifico su argomenti relativi a metalli pesanti, malattie autoimmuni e ASD. –  Robert F Kennedy Jr.

Il Mercurio non è l’unico problema.

Un documento  pubblicato nel 2018 ha  scoperto quantità elevate di alluminio nel tessuto cerebrale delle persone con autismo. Quel particolare documento è stato scaricato più di 1 milione di volte.  Lo studio è stato condotto dal Dr. Christopher Exley, considerato uno dei massimi esperti mondiali in tossicologia dell’alluminio. Ha esaminato più di 100 cervelli e il contenuto di alluminio in quelli con autismo non è affatto paragonabile a quello dei cervelli “normali”.

Lui e un team di scienziati provenienti da diversi paesi hanno recentemente  pubblicato un articolo  nel  Journal of Trace Elements in Medicine and Biology  intitolato ” Il ruolo degli adiuvanti di alluminio nei vaccini solleva questioni che meritano una scienza indipendente, rigorosa e onesta”. Nella loro pubblicazione, forniscono la prova della loro posizione secondo cui “la sicurezza degli adiuvanti vaccinali a base di alluminio, come quella di qualsiasi fattore ambientale che presenta un rischio di neurotossicità a cui il bambino è esposto, deve essere valutata seriamente senza ulteriori ritardi, in particolare in un momento in cui il CDC annuncia una prevalenza ancora crescente di disturbi dello spettro autistico, di 1 bambino su 54 negli Stati Uniti “.

Puoi leggere di più su alluminio e vaccini in modo più dettagliato qui .

Perché questo è importante:  alcune persone con diagnosi di autismo possono essere dotate, è un ampio spettro e altre potrebbero aver subito danni cerebrali effettivi e altri cambiamenti dovuti a fattori ambientali. Si pensava che l’autismo fosse dovuto prevalentemente a fattori genetici, ma la scienza e la crescente prevalenza dell’autismo hanno dimostrato che i metalli pesanti, gli erbicidi, i pesticidi e altro dovrebbero essere fortemente considerati e approfonditi.

Il Takeaway:  Perché l’umanità vive in un modo che inquina gravemente il nostro ambiente? L’assistenza sanitaria riguarda davvero l’assistenza sanitaria o il profitto viene prima di tutto? Che periodo di influenza ha l’industria farmaceutica sulla politica medica e sulla formazione medica? Perché obbediamo alle istruzioni impartite da qualcosa che è stato esposto come estremamente corrotto? Perché fare affidamento sugli altri per risolvere i nostri problemi di salute invece che su noi stessi? Quanto di ciò che usiamo come “medicina” è effettivamente necessario? Perché viviamo nel modo in cui viviamo sul nostro pianeta?

IL massimo scienziato della Nuova Zelanda descrive Il “Riscaldamento Globale” come Pseudoscienza

“La diffusa ossessione per il riscaldamento globale, il cambiamento climatico, in opposizione a tutte le prove fattuali, è piuttosto incredibile.”  Dr David Kear

Il dottor David Kear è un ex direttore generale del Dipartimento di ricerca scientifica e industriale della Nuova Zelanda (DSIR)  come tale sarebbe stato considerato uno dei migliori scienziati della Nuova Zelanda. Ha pubblicato sul livello del mare dagli anni ’50.

Nel 2013 il dott. Kear ha preparato un opuscolo in cui espone le sue opinioni sul progetto globale per il clima. Nell’opuscolo, il dott. Kear descrive:

Dott. David Kear Nuova Zelanda

  • la sua esperienza con il gruppo internazionale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici
  • la scienza corrotta dietro la narrativa sul riscaldamento globale
  • la scienza corrotta dietro le pretese dell’innalzamento del livello del mare
  • la demonizzazione da parte dei “Global Warmers” del “gas essenziale e innocente, l’anidride carbonica”
  • come i consigli stanno prendendo la suddivisione in zone e altre decisioni, puramente per soddisfare una falsa narrativa, con totale disprezzo per i fatti

Pensa a livello globale, agisci a livello locale  ( cattura delle Nazioni Unite ) 

Il dott. Kear descrive come i consigli locali stanno ignorando i fatti scientifici al fine di soddisfare un ordine del giorno imposto loro dall’alto. Non importa se scienziati, ingegneri e osservatori locali indicano tutti che il mare non si sta alzando, nemmeno si sta ritirando, una volta che un consiglio ha deciso una politica che presume che il mare si stia innalzando, il consiglio è immobile e prende decisioni sulla “zona azione” e la costruzione di codici su tale base.

Tali politiche saranno applicate sia nelle zone costiere che non costiere, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 21 e 30, di eliminare infine le piccole città e i villaggi e spostare le persone verso megalopoli “sostenibili”.

Il testo del dott. Kear è riprodotto qui nella sua interezza con modifiche minime al formato.

ALLARMISMO GLOBALE alias CAMBIAMENTI
CLIMATICI

Il non ESISTENTE e incredibilmente costoso,
è una MINACCIA per tutti noi.

Di David Kear, 34 West End, Ohope, Whakatane, Nuova Zelanda (Ex Direttore Generale, DSIR Della Nuova Zelanda; Consulente Delle Nazioni Unite; E Geoscienziato Del Sud Pacifico)

INTRODUZIONE

Il “cambiamento climatico” è diventato un argomento internazionale importante, si potrebbe quasi dire una religione. Ha iniziato la sua vita come “riscaldamento globale”. (Vedi James Hansen)

Tante persone, tra cui politici e “giornalisti”, sembrano esserne state sopraffatte e hanno portato gli altri a credere e seguire tale dottrina.

Ha sponsorizzato una buona parte della cooperazione internazionale, che non può che essere stata buona.

Tuttavia, il costo della “lotta al carbonio” è stato estremamente elevato e il debito e le conseguenze economiche sono state trasferite ai cittadini attuali e, peggio ancora, alle generazioni future, compresi tutti i nostri nipoti.

Questo opuscolo tenta di sollevare, nella mente dei cittadini, domande relative alle enormi somme di denaro e agli sforzi sprecati su questo argomento.

Ha una solida base? “Farà del bene” o “farà del male” per i cittadini comuni? Chi lo promuove merita la nostra attenzione?

Questo opuscolo suggerisce che l’ allarmismo climatico alias cambiamento climatico, come proposto dai “Global Warmers”, non ha senso. Come lettore, devi giudicarlo da solo, non per aiutare lo scrittore di questo opuscolo, ma per aiutare te e la tua famiglia.

Pensi dopo aver letto tutto ciò che i sostenitori di tale menzogna sono assolutamente affidabili?

Dovresti aggiungere la tua voce a chi è contrario, o almeno parlare con i tuoi consiglieri e parlamentari e vedere come si sentono?

L’ANTICA VISTA ACCETTABILE

 

Il clima della nostra Terra è molto variabile e le registrazioni mostrano chiaramente che è sempre stato così. Gli animali e le piante non hanno avuto altra scelta che  accettare ciò che viene e adattare la vita  nel modo più adatto . L’evoluzione ha dato un po ‘di aiuto introducendo  “The  Survival of the Fittest”

Gli umani hanno scoperto presto che la loro discussione e comprensione erano aiutate dalla convinzione che alcune fonti estranee fossero la causa di cambiamenti climatici registrati, forse con il potere divino. Questo opuscolo utilizza “Madre natura” in quel ruolo per evitare spiegazioni prolifiche.

Gli umani hanno scoperto che potevano migliorare gli effetti climatici con edifici, vestiti e tutto il resto e persino creare “microclimi” attraverso frangivento, disboscamento delle foreste, laghi artificiali, combustione di combustibili fossili e il resto.

Tuttavia, nessuno inizialmente pensava seriamente che l’uomo potesse cambiare le influenze di base del nostro clima: il nostro Sole, la rotazione della nostra Terra, la quantità totale di acqua del nostro Pianeta e il resto. Madre Natura è in grado di cambiare tutte queste cose (e lo fa da circa 3.000.000.000 di anni),  ma noi non lo siamo .

LA NUOVA CREDENZA – IL NUOVO PROBLEMA

introduzione

Quella visione antica e accettabile è stata modificata nelle menti di alcune persone che io chiamo “Global Warmers”. Non ho sentito nulla di convincente riguardo alla loro cosiddetta “Scienza”; ma ciò che pubblicano mi convince che è vicino a cose senza senso. Le prove più convincenti contro di essa provengono principalmente dagli stessi Warmer globali.

In questo opuscolo, le credenze di “Riscaldamento globale” e “Cambiamenti climatici” hanno lettere maiuscole iniziali. Ciò contrasta con il riscaldamento naturale o il cambiamento naturale del clima, indicato da lettere iniziali minuscole. L’idea di una causa umana ha molto meno di 300 anni.

Il mio interesse per il nostro cambiamento climatico e del livello del mare

Durante le ricerche sul campo per una tesi di dottorato ho trovato un’esposizione costiera di arenaria tenera a Ohuka Creek, a sud di Port Waikato. C’erano fossili pliocenici di molluschi marini sotto un vasto piano di lettiera orizzontale. Sopra quell’area c’erano più fossili, ma di piante di lovinga fresca.

Un dito potrebbe mostrare la posizione esatta del brusco cambiamento nel clima più freddo, all’inizio della prima delle glaciazioni pleistoceniche mondiali [ere glaciali]. Il ghiaccio si formò ampiamente a scapito finale dell’acqua di mare, quindi il livello del mare calò. A Ohuka, il fondale marino era diventato terra.

Tali cambiamenti sono visti raramente in una sequenza continua, quindi l’ho registrato in un documento scientifico del 1957. Ciò mi ha portato a unirmi a un gruppo informale in tutto il mondo alla ricerca di cambiamenti nei livelli del mare.

La maggior parte dell’interesse riguardava quindi il tasso di innalzamento del livello del mare, mentre la Terra si riscaldava dopo la “Piccola era glaciale”. Quel periodo fresco, dal 1500 al 1700 d.C. circa, interruppe la vinificazione in Inghilterra e la coltivazione del taro in Nuova Zelanda.

Il nostro gruppo ha determinato il tasso di innalzamento del livello del mare in molte diverse regioni del mondo, da letture ampiamente disponibili degli indicatori di marea (meno variabili rispetto a quelle dei termometri). La media per tutti noi era di 125 mm / secolo (“125” qui). Quindi occorrerebbero 8 secoli prima che il livello del mare si innalzi di 1 metro. Quindi, nessuna seria minaccia per noi.

Global Warming Dawns

Successivamente, ho partecipato a numerose conferenze scientifiche internazionali in rappresentanza di DSIR, NZ o Nazioni del Pacifico. Ho notato le parole “Riscaldamento globale” che appaiono sempre più nei titoli di carta e ho percepito un numero crescente di aderenti.

Questi ultimi organizzarono una prima “Conferenza sul riscaldamento globale” a Vienna nel 1985. A differenza della maggior parte di tali incontri, dove l’ultimo giorno fu rilasciato un comunicato che sintetizzava i risultati, i risultati completi di questo sono stati ritardati di oltre 2 anni.

Quando apparvero (prima pagina  NZ Herald , due giorni prima di Natale 1987), una  Dichiarazione mondiale  includeva “Gli scienziati stranieri hanno stimato che i mari intorno alla Nuova Zelanda aumenteranno fino a 1,4 m nei prossimi 40 anni”. Quell’articolo si è concentrato sugli enormi problemi conseguenti, causati dalle nostre emissioni di anidride carbonica (CO2), ma non ha fornito un’adeguata documentazione scientifica di supporto.

Quel tasso di aumento era equivalente a  3.500  mm / secolo, 28 volte più veloce dei nostri  125 . Quindi lo abbiamo stupidamente ignorato, pensando che nessuno potesse crederci. Ma il mondo ci ha creduto e il miraggio del riscaldamento globale è nato. Se  3.500  fossero stati veri, il livello del mare dovrebbe essere aumentato di quasi 1 metro oggi. Siamo totalmente lontano da questo.

Ciò ha dimostrato in modo inequivocabile che quegli “scienziati d’oltremare” non erano veri scienziati. Hanno ignorato una regola fondamentale molto importante della vera scienza  “Non devi pubblicare la  Scienza senza prima verificarla.  Un controllo contro gli indicatori di marea locali avrebbe mostrato quanto fossero sbagliati  1,4 m in 40 anni; semplicemente non si erano preoccupati di controllare . Quello fu un  primo grave errore .

Gli scienziati del governo australiano erano preoccupati per gli effetti sulle nazioni delle isole del Pacifico da qualsiasi innalzamento del livello del mare di circa  3.500  mm / secolo e hanno lanciato un progetto per determinare la cifra corretta in quel momento. Hanno annunciato il risultato alla riunione del SOPAC del 1992, un’organizzazione geoscientifica delle nazioni del Sud Pacifico. La loro cifra era di  122  mm / secolo, a conferma dell’ordine di grandezza del valore medio 125  del nostro gruppo  .

IMBROGLIARE IL MONDO

I “riscaldatori globali” hanno continuato a usare la pseudo-scienza e hanno fatto ulteriori previsioni. Comprensibilmente anche tutti gli altri si sono dimostrati sbagliati. Alle conferenze ho iniziato a sentire, indipendentemente dalla scienza coinvolta, quando un oratore desiderava “spazzare” qualche idea o ricerca scientifica seria , affermare con fermezza la sua conclusione, e l’ha seguita da  “Proprio come il riscaldamento globale” .

Chiaramente anche i Global Warmer lo hanno sentito. Non hanno cambiato la loro pseudo-scienza, ma hanno abilmente cambiato il nome in “Cambiamenti climatici”. [ Si può confutare il riscaldamento , ma le parole  cambiamento  climatico  non possono essere smentite ].  Qui si capisce l’ inganno.

Le Nazioni Unite si interessarono: un forte innalzamento del livello del mare poteva causare il caos nelle zone basse o nei gruppi insulari. Hanno istituito un  gruppo intergovernativo per i  cambiamenti climatici (IPCC)  e hanno invitato le nazioni a inviare delegati. Non sorprende che gli eletti fossero quasi tutti “scaldini globali”, perché  chiaramente ne sapevano qualcosa .  Ma per far loro il merito, i membri del gruppo di esperti scientifici si sono comportati un po ‘più come veri scienziati di quelli precedenti.

Hanno accettato che  “1,4 m in 40 anni”  era sbagliato e lo hanno rivalutato come  “0,49 m entro il  2100″ , [circa un secolo avanti]. Così sono scesi di  3.500  fino a  500  mm / secolo – al 14% dell’originale. La causa è rimasta invariata: le nostre emissioni di CO2 nell’atmosfera. In nessun’altra attività umana le persone coinvolte manterrebbero una convinzione quando l’oggetto più cruciale coinvolto si scoprisse che per l’86% è sbagliato da solo. Quello era un  secondo grave errore .

Nonostante ciò, il mondo è stato convinto. I politici sono stati in grado di promettere di salvarci dalle conseguenze, e i media hanno avuto una “Giornata campale” senza fine. Non era che le persone credessero necessariamente, ma non avevano il coraggio di rischiare che potesse avverarsi e che avrebbero dovuto sopportare le terribili conseguenze che erano state così promesse con la forza.

I NUOVI ERRORI

Il nuovo valore di “0,49 m per il 2100” è stato ampiamente accettato. In Nuova Zelanda, i consigli distrettuali sono stati incaricati dai dipartimenti governativi, come la conservazione e l’ambiente, e dai consigli regionali, di tenere pienamente conto del rischio che “0,49” implicava un innalzamento del livello del mare entro il 2100. I consigli hanno dovuto considerare il fatto allo stesso modo del terremoto e del rischio vulcanico. Tuttavia, quel valore di “0,49” non regge il più semplice controllo scientifico.

Innanzitutto , la velocità è quattro volte più veloce dell’attuale innalzamento del livello del mare, come indicato dagli indicatori di marea regionali ampiamente disponibili;  in secondo luogo , non è stata fornita alcuna ragione per quadruplicare il valore, e in  terzo luogo , la buona scienza interpreta “0,49” in questo senso come deliberatamente diverso da 0,48 e 0,50. Pertanto, ciò afferma effettivamente che coloro che hanno determinato quel valore sanno, sicuramente, dove il livello del mare sarà fra un  secolo, a ± 5 mm. Quello era, ed è, palesemente assurdo.

Questi erano il  terzo, il quarto e il quinto errore grave .

ULTERIORI RIVELAZIONI DANNOSE

Le Nazioni Unite mi hanno nominato personalmente nel loro comitato UNCSTD che assiste i piccoli paesi con le loro capacità in materia di sviluppo scientifico e tecnologico. Circa tre di noi andrebbero in una città centrale per parlare e discutere le loro opzioni con i delegati dei paesi regionali. In un’occasione ci siamo incontrati a Praga per assistere i paesi di entrambe le parti della “cortina di ferro”.

Mentre eravamo lì, siamo stati invitati a visitare l’unico “Institute for Global Warming” al mondo. Fu fondato e finanziato incredibilmente dagli Stati Uniti e dall’Unione Sovietica insieme, al culmine della loro “Guerra Fredda”, nel tentativo di finanziare qualcosa “per il bene dell’umanità”, piuttosto che “per gli armamenti”. Alcuni membri del suo personale avrebbero potuto partecipare alla Conferenza del 1985 e contribuire alla creazione della Dichiarazione mondiale del 1987. TUTTO DECISO a tavolino, chiaro?

Ho colto l’occasione per chiedere di vedere copie dei documenti che erano stati portati a quell’incontro del 1985 nell’Austria neutrale. Diversi partecipanti hanno portato le loro stime sull’innalzamento del livello del mare a causa del riscaldamento globale. I valori, convertiti in mm / secolo, variavano da un  minimo di 500 a un  massimo di 3.500 .

Non ci può essere alcun dubbio che, al fine di garantire che il loro 1987  di “Dichiarazione mondiale”  ha reso l’impatto maggiore, hanno pubblicato il valore massimo, contravvenendo la più sacra regola della scienza accettabile  –Tu non pubblicare  articoli per guadagno monetario, politico, o personale che non sono chiare verità non gonfiate non di parte-

Il fatto che sia stato usato “fino a”, potrebbe essere consentito nelle aree non scientifiche, ma non nella scienza. Se World Media avesse distorto il messaggio, i Warmer avrebbero dovuto immediatamente negare ciò che era stato erroneamente rivendicato e garantire che la dichiarazione corretta, avesse ottenuto la stessa pubblicità. L’utilizzo di un valore massimo per il massimo effetto è stato il sesto (e
peggiore) grave errore.

VECCHIE CONCLUSIONI SCIENTIFICHE IGNORATE SUL CLIMA

La scienza del XIX secolo ha posto una domanda importante. Perché la temperatura media della nostra Terra è significativamente più alta di quella calcolata dalle determinazioni allora recenti della distanza del nostro Sole e della sua radiazione? Conoscendo i miei interessi sul clima, i bibliotecari della DSIR mi hanno trovato una pubblicazione in tedesco che ha risposto presto a quel puzzle.

Aveva autori scandinavi, se ricordo bene. La sua risposta è stata che la CO2 nella nostra atmosfera si comporta come un vetro in una serra. Entrambi cambiano la natura fisica ottica dei raggi infrarossi del Sole [che ci portano il calore] in modo tale che possano entrare, ma non possono poi andarsene. Quindi siamo riscaldati dal calore intrappolato sotto la nostra CO2; come la serra sotto il suo vetro.

Suppongo che i riscaldatori globali, insieme ad Al Gore, abbiano notato correttamente che la CO2 ci tiene al caldo, ma hanno pensato erroneamente che ci avrebbe riscaldato di più. L’analogia con il vetro è importante. Esperimenti orticoli molto tempo fa hanno scoperto che una quantità maggiore di vetro (più spesso) non causa più riscaldamento, quindi probabilmente anche più CO2.

L’effetto è simile a quello degli occhiali polarizzanti, in cui il cambiamento ha luogo quando la luce inizia a passare attraverso le lenti. Lo spessore non fa differenza. La polarizzazione è al 100% o per niente. Una coincidenza ha segnato la fine della Piccola Era Glaciale con l’inizio della Rivoluzione Industriale. I Warmer hanno incolpato l’indubbio riscaldamento su quest’ultimo, ignorando le prove della serra.

IL NUOVO REGIME DEL CLIMA


NIWA

Il National Institute of Water & Atmospher Research (NIWA) detiene i record climatici della Nuova Zelanda. Ha una storia di persuasione dei governi successivi che il riscaldamento globale e il cambiamento climatico sono entrambi reali. Spesso incoraggiava titoli dei media come  “We Are Getting Warmer”,  quando ogni notizia suggeriva una temperatura più alta.

La scienza avanza grazie a nuovi concetti e idee trasmessi liberamente per il controllo scientifico. A volte ci sono voluti secoli per essere completato. Anche se non sono d’accordo con alcune opinioni di NIWA, è corretto che debbano essere trasmesse per la discussione, come in questo opuscolo.

Un annuncio (che sicuramente ha avuto origine da NIWA) è stato molto importante per me e per tutti i cittadini ed è stato un merito a NIWA stesso. Alla fine del 2007, ha dichiarato che il decennio appena terminato è stato il più caldo dall’inizio dei record della Nuova Zelanda. L’annuncio ha aggiunto che, di quei 10 anni, il 1998 è stato il più caldo da quando sono iniziati i cambiamenti.

Sono stato grato a NIWA e ho concluso che il 2007 non era più caldo del 1998 ma probabilmente più freddo. Potrei quindi supporre che il riscaldamento al nostro  ritmo di 125 sia terminato nel 1998. Nella cifra più rotonda, la Piccola era glaciale è durata per circa 200 anni. Non ci sarebbe conflitto nell’accettare che il seguente riscaldamento dovrebbe durare allo stesso modo per circa 200 anni.

Come sempre nella scienza si cerca conferma quando possibile. Ho visto molti elementi che portano a quella stessa visione di “nessun riscaldamento dal 1998”. Il migliore è stato un dibattito scritto  “nell’ingegnere imperiale”  nell’autunno 2008. [ Quella rivista scientifica è prodotta per laureati in ingegneria all’Imperial College di Londra, probabilmente la migliore università britannica in ingegneria .]

Il dibattito è stato sulla questione se gli umani fossero responsabili degli attuali cambiamenti climatici. La prof.ssa Joanna Haigh incolpava gli umani, Lord Monckton incolpava Madre Natura. L’unico punto su cui entrambi concordarono fu che non vi era stato riscaldamento dal 1998. Ciò confermò perfettamente la dichiarazione di NIWA, insieme a diverse dichiarazioni comparabili.

La mia conclusione è che il riscaldamento dalla fine della Piccola era glaciale è quasi certamente finito. Ciò è stato ulteriormente supportato dal rilascio di NIWA alla fine del 2012, riguardante l’Eastern Bay of Plenty. Il loro rapporto era che il 2012 era stato  più secco e  freddo  del 2011.

I cittadini notano anche che il riscaldamento sembra essere finito. Le stagioni sciistiche si prolungano, prima sono necessari gli incendi invernali e ad alcuni di noi che hanno viaggiato all’estero è stato chiesto da quelli del Queensland, anche delle Hawaii, se in Nuova Zelanda ci sentiamo più freddi in generale, come fanno loro . Concludo che il clima della Nuova Zelanda non si sta riscaldando dal 1998.

GLI EFFETTI SUI CITTADINI


Costo astronomico delle principali misure per combattere una minaccia inesistente
 : politici e media hanno ascoltato i fautori del riscaldamento globale, del cambiamento climatico, ma non sembrano aver fatto alcuna valutazione critica di tutto ciò.

Forse furono sconcertati dai Global Warmer nominando costantemente se stessi e i loro associati come “scienziati”. Come è stato dimostrato, quelle persone hanno ignorato le regole di base della vera Scienza. Il loro pubblico politico e mediatico ha creduto innocentemente alle dichiarazioni –  che contenevano gravi errori .

Gli innocenti in politica e nei media sono stati mal guidati. Hanno sostenuto volentieri progetti per combattere la minaccia inesistente di riscaldamento globale, cambiamento climatico.

I progetti non erano  necessari  perché non c’erano minacce;  estremamente costoso  in termini di tempo e fatica; pieno di lode dove ridicolo  ed è stato meritato  fuorvianti  sui benefici e opzioni ; e soprattutto  diversivo  lontano dai problemi reali di oggi.

È nata un’enorme industria burocratica internazionale, con ministri di gabinetto, dipartimenti governativi, sezioni aziendali, viaggi, conferenze, trattati, crediti di carbonio e commercio di carbonio e molto altro ancora. La sfida è stata spesso ascoltata che dobbiamo frenare le nostre emissioni di carbonio o sacrificare il benessere dei nostri nipoti.

In verità, quei bambini venivano sellati con un debito gigantesco per pagare tutto ciò che era racchiuso dalle “impronte di carbonio” dei Warmer, compresi gli stipendi e le spese dei sostenitori più rumorosi.

Forse la parte più triste è stata che il gas essenziale e innocente, l’anidride carbonica, è stato demonizzato e criminalizzato.

È essenziale nel creare la crescita delle piante usando clorofilla e foto-sintesi. È quindi  essenziale per la nostra stessa esistenza . Le colture crescono meglio in un’atmosfera arricchita di CO2 e più calda, se riscaldate da un vecchio riscaldatore a cherosene verticale. Emana “emissioni di carbonio” che sono preziose per tutti noi.

Costi e pericoli delle misure locali  per combattere la minaccia inesistente : le autorità locali sono state costrette ad adottare misure progettate per combattere la minaccia inesistente.

In genere, venivano tracciate mappe che mostravano ora la posizione della costa e nel 2100 con zone intermedie, ipotizzando che il livello del mare salisse di 0,49 m nei prossimi 100 anni. Sono state introdotte onerose restrizioni all’interno delle zone così definite.

Molte regioni hanno vaste quantità di sabbia trasportate dai fiumi verso la loro costa, rilasciate dall’erosione di colline e montagne, continuamente sollevate da Madre Natura. La loro costa si estende costantemente verso il mare.

I cittadini di tali regioni hanno da tempo notato (con sondaggi e foto) che la costa ha un movimento netto  verso il mare . È in contrasto con la convinzione imposta da molti consigli in “0.49” che richiede movimenti  terrestri (“inondazione”).

I consigli sembrano incapaci di accettare le continue e forti proteste dei loro cittadini su tutto questo. Sembra che le autorità superiori insistano sul fatto che devono ignorare tali opinioni. Non è solo (a) l’assurdità delle restrizioni su dove possano essere costruite case (solo nell’entroterra di determinate linee), ecc .; oppure (b) i costi crescenti per coloro che costruiscono la loro prima casa.

All’altra estremità della scala ci sono pericoli imposti; un requisito per livelli più alti, che porta a più passaggi, con rischi inutili per la caduta delle persone anziane, quando li si utilizza.

Il fatto che il livello del mare non si stia più alzando è un nuovo fattore aggiuntivo che i consigli devono ignorare. Nell’esempio di Ohope Beach, una commissione d’inchiesta, istituita dal Consiglio, appoggiò l’opinione del Consiglio  sull’inondazione verso terra  .

Ciò ha respinto tutte le prove fattuali di tutti i cittadini sulla  circolazione netta  verso il mare per periodi che vanno dai 50 ai 5.000 anni. Il Consiglio ha anche respinto il consiglio, supportando i cittadini, da uno che era altamente qualificato in ingegneria e scienza e aveva avuto una lunga e positiva esperienza nel lavoro costiero.

Molto peggio, i consulenti nominati dal Consiglio hanno fornito un rapporto aggiuntivo basato su ogni indagine costiera per la quale era disponibile un registro.

Mostrava una  “ritirata del mare” [movimento della costa verso il mare, o accrescimento] negli unici tre  siti Ohope, di 0,30-0,94 m / anno per 130 anni ancora in corso nel 2008.  Chiaramente  né il Consiglio né la Commissione si erano presi la briga di leggere quel rapporto critico, scritto  da consulenti molto apprezzati, che era stato nominato per questo progetto dal  Consiglio stesso. Semplicemente ridicolo

La diffusa ossessione per il riscaldamento globale, il cambiamento climatico, in opposizione a tutte le prove fattuali, è piuttosto incredibile. Conduce a un trattamento ingiusto di alcuni cittadini e ad una fattura enorme per tutti, per nulla di utile.

Quando i cittadini si ribelleranno efficacemente contro tale insensibile disprezzo per le loro osservazioni e desideri, da parte di coloro che sono essenzialmente i loro dipendenti eletti?

Quando gli autori esamineranno le basi della loro ideologia e si renderanno conto che si basa su convinzioni non scientifiche infondate, non su indagini confermate e ampiamente disponibili da veri scienziati che rispettano gli standard morali della loro professione?

Riferimenti A Kaawa – Ohuka

a) Couper RA & McQueen DR 1954: fossili di piante plioceniche e pleistoceniche della Nuova Zelanda e loro interpretazione climatica. Trans Roy Soc NZ 77 (3): 398-420

b) Kear D 1957: Statigrafia della zona costiera di Kaawa -‐ Ohuka, West Auckland. NZ J Sci Tech B 38 (8): 826-‐42

c) Kear D 1963: geologia di Te Akau, West Auckland e implicazioni regionali. Tesi di dottorato, Università di Londra. 2 volumi, 599 pp (copie presso le biblioteche di GNS e delle università di Londra, Auckland e
Waikato).

ISBN 978-‐0-‐473-‐25154-‐3

luglio 2013

A cura del dott. David Kear , scrittore ospite

Nota biografica : il dott. David Kear  ha una formazione geologica e ingegneristica, diventando direttore generale del DSIR (Dipartimento di ricerca scientifica e industriale della Nuova Zelanda) nel 1980. È membro e ex vicepresidente della Royal Society of New Zealand e Past President della New Zealand Geological Society. Il dott. Kear ha oltre 100 pubblicazioni su geologia, vulcanologia e risorse minerarie della Nuova Zelanda e del Pacifico. Ha pubblicato sul livello del mare dagli anni ’50.

Premio Nobel per la fisica; “Il riscaldamento globale è pseudoscienza”:

Migliaia di scienziati e professionisti del clima hanno firmato petizioni e lettere, respingendo le affermazioni secondo cui gli esseri umani sono responsabili del riscaldamento globale. 

Più di 1.000 scienziati hanno contestato le dichiarazioni artificiali sul riscaldamento globale fatte dal
Gruppo intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (IPCC) e dall’ex vicepresidente
Al Gore:  Più di 1000 scienziati internazionali dissentono sulle richieste di riscaldamento globale provocate dall’uomo (pdf)

Lettera alle Nazioni Unite: 500 scienziati e professionisti del clima firmano una lettera alle Nazioni Unite: “Non c’è emergenza climatica”

Progetto di petizione sul riscaldamento globale : 31.000 scienziati americani hanno firmato una petizione per chiedere al governo degli Stati Uniti di respingere l’accordo sul riscaldamento globale di Kyoto . È incluso un riepilogo della ricerca peer-reviewed .

Scopo della petizione :  lo scopo del progetto di petizione è dimostrare che l’affermazione di “scienza consolidata” e un “consenso” schiacciante a favore dell’ipotesi del riscaldamento globale causato dall’uomo e del conseguente danno climatologico è errata. Non esiste tale consenso o scienza consolidata. Come indicato dal testo della petizione e dall’elenco delle firme, un gran numero di scienziati americani respinge questa ipotesi.

I pubblicisti delle Nazioni Unite, Al Gore, e i loro sostenitori sostengono spesso che rimangono solo pochi “scettici”. Scettici che non sono ancora convinti dell’esistenza di una catastrofica emergenza causata dal riscaldamento globale causata dall’uomo.

È evidente che 31.487 americani con titoli universitari in scienze – inclusi 9.029 dottorandi, non sono “pochi”. Inoltre, dalla chiara e forte dichiarazione di petizione che hanno firmato, è evidente che questi 31.487 scienziati americani non sono “scettici. ”

Questi scienziati sono invece convinti che l’ipotesi del riscaldamento globale causata dall’uomo sia priva di validità scientifica e che l’azione del governo sulla base di questa ipotesi danneggerebbe inutilmente e contro producentemente sia la prosperità umana sia l’ambiente naturale della Terra.

Articoli correlati:

https://koenig2099.wordpress.com/2019/12/11/il-climatologo-dr-tim-ball-stabilisce-il-record-diretto-sullinganno-deliberato-di-demonizzare-il-co2/

https://koenig2099.wordpress.com/2019/12/01/la-saga-della-menzogna/

https://koenig2099.wordpress.com/2019/11/10/lo-scienziato-padre-del-riscaldamento-globale-ammette-infine-che-la-teoria-e-sbagliata/

https://koenig2099.wordpress.com/2019/01/29/lo-scienziato-harold-lewis-disse-che-il-riscaldamento-globale-e-una-truffa-da-miliardi-di-dollari/

https://koenig2099.wordpress.com/2018/11/01/al-gore-ammette-che-il-rapporto-sui-cambiamenti-climatici-dellonu-e-stato-rafforzato/

Il CORONAVIRUS è un virus brevettato

Di seguito è riportato un breve elenco di brevetti che trattano questo “nuovo” coronavirus. Bene, c’è un brevetto piuttosto recente al 4 luglio 2019 con questo coronavirus. Sappiamo come la maggior parte di questi virus sono creati in laboratorio e questo fornisce un po ‘più di portata o informazioni per la ricerca!

  • CORONAVIRUS PROTEINE E ANTIGENI
  • Numero di pubblicazione : 20160339097 Estratto: Nel presente documento sono descritte forme di realizzazione di un metodo per raccogliere, estrarre o produrre proteine e antigeni da cellule infette da coronavirus. Il coronavirus può essere un coronavirus suino, come il virus della diarrea epidemica suina (PEDV) o delta coronavirus suino (PDCoV). Sono anche descritte forme di realizzazione di una composizione comprendente le proteine e gli antigeni del coronavirus e forme di realizzazione di un metodo per utilizzare tale composizione. Le applicazioni per la composizione includono, ma non sono limitate a, l’uso nella preparazione di anticorpi contro le proteine e gli antigeni, l’uso come marker di riferimento per le proteine del coronavirus e / o l’uso in una composizione immunogenica, come in una composizione di vaccino. Genere: Domanda presentata : 4 agosto 2016 Data di pubblicazione: 24 novembre 2016 Richiedente:MJ Biologics, Inc. Inventore: Byoung-Kwan Kim
  • CORONAVIRUS PROTEINE E ANTIGENI
  • Numero di pubblicazione: 20190202868 Estratto: Nel presente documento sono descritte forme di realizzazione di un metodo per raccogliere, estrarre o produrre proteine e antigeni da cellule infette da coronavirus. Il coronavirus può essere un coronavirus suino, come il virus della diarrea epidemica suina (PEDV) o delta coronavirus suino (PDCoV). Sono anche descritte forme di realizzazione di una composizione comprendente le proteine e gli antigeni del coronavirus e forme di realizzazione di un metodo per utilizzare tale composizione. Le applicazioni per la composizione includono, ma non sono limitate a, l’uso nella preparazione di anticorpi contro le proteine e gli antigeni, l’uso come marker di riferimento per le proteine del coronavirus e / o l’uso in una composizione immunogenica, come in una composizione di vaccino. Genere: Domanda presentata : 15 marzo 2019 Data di pubblicazione: 4 luglio 2019 Richiedente:Phibro Animal Health Corporation Inventore: Byoung-Kwan Kim
  • Proteine e antigeni del coronavirus Numero di brevetto: 10280199 Estratto: Nel presente documento sono descritte forme di realizzazione di un metodo per raccogliere, estrarre o produrre proteine e antigeni da cellule infette da coronavirus. Il coronavirus può essere un coronavirus suino, come il virus della diarrea epidemica suina (PEDV) o delta coronavirus suino (PDCoV). Sono anche descritte forme di realizzazione di una composizione comprendente le proteine e gli antigeni del coronavirus e forme di realizzazione di un metodo per utilizzare tale composizione. Le applicazioni per la composizione includono, ma non sono limitate a, l’uso nella preparazione di anticorpi contro le proteine e gli antigeni, l’uso come marker di riferimento per le proteine del coronavirus e / o l’uso in una composizione immunogenica, come in una composizione di vaccino. Genere: Concessione depositata: 4 agosto 2016 Data del brevetto: 7 maggio 2019 Incaricato:Phibro Animal Health Corporation Inventore: Byoung-Kwan Kim
  • Composizioni vaccinali e metodi per il trattamento dell’infezione da coronavirus Numero di pubblicazione: 20060286124 Estratto: La presente divulgazione riguarda composizioni e metodi per il trattamento o la prevenzione delle infezioni da coronavirus. Ad esempio, vengono fornite composizioni che comprendono una proteina S del coronavirus o una proteina N, un frammento o una sua variante, in grado di suscitare una risposta immunitaria umorale protettiva e / o mediata dalle cellule, quali composizioni sono utili per il trattamento o la prevenzione dell’infezione da coronavirus, come come agente causale della SARS. Inoltre, sono fornite composizioni di immunogeni della proteina S e N della proteina coronavirus che includono un adiuvante, come proteosoma o protollina, che può essere usato per trattare o prevenire l’infezione causata da un coronavirus, come un coronavirus SARS. Genere: Domanda presentata : 30 giugno 2005 Data di pubblicazione: 21 dicembre 2006 Richiedente: ID Biomedical Corporation of Quebec Inventors: David Burt, Mark Reddish, Mary Hu, George Lowell, David Jones
  • ORF3 non caratterizzato nel SARS-coronavirus è una chinasi ciclica-dipendente dall’AMP e un bersaglio per la terapia della SARS Numero di pubblicazione: 20050276818 Estratto: La presente invenzione si riferisce a nuovi metodi per identificare agenti antivirali che interferiscono selettivamente con le proteine virali che causano l’attività di infettività unica del SARS-coronavirus rispetto ad altri ceppi non-SARS del coronavirus. In particolare, la presente invenzione riguarda saggi di screening che identificano agenti che inibiscono selettivamente l’attività della protein-chinasi ciclica-AMP dipendente dal SARS-coronavirus ORF3. La presente invenzione riguarda anche saggi di screening che identificano agenti che inibiscono selettivamente l’interazione tra la proteina chinasi ciclica-AMP dipendente da SARS-coronavirus e una molecola bersaglio di calcio dipendente. Pertanto gli agenti identificati usando i saggi dell’invenzione possono avere utilità come agenti antivirali. La presente invenzione riguarda anche i trattamenti per la sindrome respiratoria acuta grave causata da un coronavirus, e in particolare ai trattamenti che influenzano l’attività di infettività del SARS-coronavirus. Tipo: Domanda depositata: 17 maggio 2005 Data di pubblicazione: 15 dicembre 2005 Inventori: Adam Godzik, Sergey Sikora
  • ORF3 non caratterizzato nel SARS-coronavirus è una chinasi ciclica-dipendente dall’AMP e un bersaglio per la terapia della SARS Numero di brevetto: 7504205 Estratto: La presente invenzione si riferisce a nuovi metodi per identificare agenti antivirali che interferiscono selettivamente con le proteine virali che causano l’attività di infettività unica del SARS-coronavirus rispetto ad altri ceppi non-SARS del coronavirus. In particolare, la presente invenzione riguarda saggi di screening che identificano agenti che inibiscono selettivamente l’attività della protein-chinasi ciclica-AMP dipendente dal SARS-coronavirus ORF3. La presente invenzione riguarda anche saggi di screening che identificano agenti che inibiscono selettivamente l’interazione tra la proteina chinasi ciclica-AMP dipendente da SARS-coronavirus e una molecola bersaglio di calcio dipendente. Pertanto gli agenti identificati usando i saggi dell’invenzione possono avere utilità come agenti antivirali. La presente invenzione riguarda anche i trattamenti per la sindrome respiratoria acuta grave causata da un coronavirus, e in particolare ai trattamenti che influenzano l’attività di infettività del SARS-coronavirus. Tipo: Grant Archiviato: 17 maggio 2005 Data del brevetto: 17 marzo 2009 Assegnatario: Gli inventori del Burnham Institute : Adam Godzik, Sergey Sikora
  • Vaccino coronavirus canino inattivato Numero di brevetto: 4567042 Estratto: Viene prodotto un efficace vaccino coronavirus canino inattivato somministrato per via parenterale che fornisce protezione sistemica, umorale e anche protezione del tratto intestinale nei cani dall’infezione da coronavirus canino virulento. È anche descritto un metodo per la propagazione del coronavirus canino e la sua attenuazione e un metodo per valutare l’efficacia di un vaccino contro il coronavirus canino nei canini. Genere: Concessione depositata: 7 giugno 1984 Data del brevetto: 28 gennaio 1986 Incaricato:Inventori di American Home Products Corporation : William M. Acree, Bobby Edwards, John W. Black
  • CORONAVIRUS RESPIRATORIO CANINO (CRCV) PROTEINE SPIKE, POLIMERO E EMAGGLUTININA / ESTERASE Numero di pubblicazione: 20090081780 Estratto: Un coronavirus respiratorio canino (CRCV) presente nel tratto respiratorio dei cani con malattia respiratoria infettiva canina e che presenta un basso livello di omologia il coronavirus canino enterico, ma che presenta un alto livello di omologia per tutti i ceppi di coronavirus bovini (ad es. Quebec e LY138) e il ceppo di coronavirus umano OC43. Genere: Domanda presentata : 26 settembre 2008 Data di pubblicazione: 26 marzo 2009 Richiedente: Gli inventori del Royal Veterinary College : John Brownlie, Victoria Jane Chalker, Kerstin Erles
  • COMPOSTI DEL PEPTIDE PER RILEVARE O INIBIRE LA SARON CORONAVIRUS E LA DOMANDA DI cui Numero di pubblicazione: 20100304363 Estratto: Nel presente documento sono divulgati composti peptidici e la loro applicazione alla rilevazione e inibizione del coronavirus SARS. Composto da dipeptidi, i composti per rilevare e inibire il coronavirus SARS possono essere facilmente sintetizzati e prodotti a basso costo. Inoltre, possono essere conservati in modo sicuro per un lungo periodo di tempo. I composti dipeptidici sono utili come inibitori del coronavirus SARS e agiscono come eccellenti materiali di cattura del coronavirus SARS. Tipo: Applicazione archiviata: 26 maggio 2010 Data di pubblicazione: 2 dicembre 2010 Richiedente: ISTITUTO DI RICERCA ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI Inventori: Soo-Hyung LEE, Hyo-Bong Hong, Tao-Wan Kim, Myung-Ae Chung, Sung-Woo Sohn, Seoung-Min Yoo
  • Canon Respiratory Coronavirus (Crcv) Spike Protein, Polymerase and Hemagglutinin / Esterase Numero di pubblicazione: 20070248616 Estratto: Un coronavirus respiratorio canino (CRCV) presente nel tratto respiratorio dei cani con malattia respiratoria infettiva canina e che ha un basso livello di omologia del coronavirus canino enterico, ma che ha un alto livello di omologia con tutti i ceppi di coronavirus bovino (ad es. Quebec e LY138) e ceppo di coronavirus umano OC43. Le sequenze parziali di picco CRCV, polimerasi e emoagglutinina / esterasi e proteine sono elencate nelle FIGG. Da (1) a (4), (13) e (14). Tipo: Applicazione archiviata: 1 luglio 2003 Data di pubblicazione: 25 ottobre 2007 Inventori: John Brownlie, Victoria Chalker, Kerstin Erles
  • Proteina spinale di coronavirus respiratorio canino (CRCV) Numero di brevetto: 7981427 Riassunto: Un coronavirus respiratorio canino (CRCV) presente nel tratto respiratorio di cani con malattia respiratoria infettiva canina e che ha un basso livello di omologia del coronavirus canino enterico, ma che presenta un alto livello di omologia per tutti i ceppi di coronavirus bovino (ad es. Quebec e LY138) e il ceppo di coronavirus umano OC43. Genere: Concessione depositata: 26 settembre 2008 Data del brevetto: 19 luglio 2011 Incaricato: Gli inventori del Royal Veterinary College : John Brownlie, Victoria Jane Chalker, Kerstin Erles
  • Metodi e composizioni per cDNA infettivo di coronavirus SARS Numero di pubblicazione: 20060240530 Estratto: La presente invenzione fornisce un cDNA di un coronavirus di sindrome respiratoria acuta grave (SARS), vettori di coronavirus SARS ricombinanti e particelle di replicone di coronavirus SARS. Sono anche forniti metodi per realizzare le composizioni della presente invenzione e metodi per usare le composizioni come immunogeni e / o vaccini e / o per esprimere acidi nucleici eterologhi. Genere: Domanda depositata: 19 gennaio 2006 Data di pubblicazione: 26 ottobre 2006 Inventori: Ralph Baric, Rhonda Roberts, Boyd Yount, Kristopher Curtis
  • Composizioni e metodi per rilevare la sindrome respiratoria acuta grave coronavirus Numero di pubblicazione: 20050095582 Estratto: L’invenzione fornisce composizioni e metodi per rilevare la presenza di SARS-coronavirus, per lo screening di agenti e vaccini coronavirus anti-SARS e per ridurre l’infezione con RNA plus-strand virus come SARS-coronavirus. Tipo: Applicazione archiviata: 3 novembre 2003 Data di pubblicazione: 5 maggio 2005 Candidati: Diagnostic Hybrids, Inc., Health Research Incorporated Inventori: Laura Gillim-Ross, Jill Taylor, David Scholl, David Wentworth, Joseph Jollick Composizioni e metodi per rilevare la sindrome respiratoria acuta grave Coronavirus Numero di pubblicazione: 20080076115 Estratto: L’invenzione fornisce composizioni e metodi per rilevare la presenza di SARS-coronavirus, per lo screening di agenti e vaccini coronavirus anti-SARS e per ridurre l’infezione con virus RNA a filamento positivo come il coronavirus SARS. Tipo: Domanda depositata: 3 novembre 2004 Data di pubblicazione: 27 marzo 2008 Inventori: David R. Scholl, Joseph D. Jollick, Laura Gillim-Ross, Jill Taylor, David E. Wentworth
  • Composizioni e metodi per rilevare la sindrome respiratoria acuta grave Coronavirus Numero di pubblicazione: 20110223659 Estratto: L’invenzione fornisce composizioni e metodi per rilevare la presenza di SARS-coronavirus, per lo screening di agenti e vaccini coronavirus anti-SARS e per ridurre l’infezione con RNA plus-strand virus come SARS-coronavirus. Tipo: Applicazione archiviata: 7 dicembre 2010 Data di pubblicazione: 15 settembre 2011 Inventori: David R. Scholl, Joseph D. Jollick, Laura Gillim-Ross, Jill Taylor, David E. Wentworth
  • Ribozima per scindere il gene del coronavirus Numero di pubblicazione: 20100273997 Estratto: Fornito è un ribozima per scindere un gene del coronavirus e un agente terapeutico per una malattia infettiva del coronavirus. Una sequenza base comune in coronavirus come SARS-CoV e MHV è stata cercata per progettare un ribozima che includa una sequenza base complementare ad essa. Inoltre, è stato ottenuto un agente terapeutico per una malattia infettiva del coronavirus incluso tale ribozima. Genere: Domanda depositata: 9 agosto 2006 Data di pubblicazione: 28 ottobre 2010 Inventori: Noboru Fukuda, Takahiro Ueno, Akiko Fukushima, Kazumichi Kuroda
  • Composizioni e metodi per il trattamento dell’infezione da coronavirus e SARS Numero di pubblicazione: 20050002901 Estratto:La presente invenzione fornisce metodi per il trattamento di un’infezione da coronavirus e metodi per ridurre la carica virale, o ridurre il tempo di clearance virale o ridurre la morbilità o la mortalità negli esiti clinici, in pazienti affetti da un’infezione da coronavirus. La presente invenzione fornisce inoltre metodi per ridurre il rischio che un individuo sviluppi un’infezione da coronavirus patologico, che ha sequele cliniche. La presente invenzione fornisce inoltre metodi per ridurre il rischio che un individuo sviluppi SARS. La presente invenzione fornisce inoltre metodi per il trattamento della SARS. I metodi generalmente comportano la somministrazione di una quantità terapeuticamente efficace di un agonista del recettore dell’interferone di tipo I o di tipo III e / o di un agonista del recettore dell’interferone di tipo II per il trattamento di un’infezione da coronavirus. Tipo: Domanda presentata : 30 marzo 2004 Data di pubblicazione: 6 gennaio 2005 Inventore: Lawrence Blatt
  • PROTEINE DI FUSIONE DI SARS RICOMBINANTI PROTEINE STRUTTURALI DI CORONAVIRUS, LORO PRODUZIONE E USI Numero di pubblicazione: 20100150923 Estratto: Proteine di fusione di proteine strutturali coronavirus SARS ricombinanti, loro produzione e usi sono forniti. Sono anche forniti un gene ottimizzato per la proteina SAR del coronavirus S che può essere altamente espresso nei ceppi cellulari di mammifero e varianti della proteina del coronavirus S SARS comprendente amminoacidi di delezione, modifica o mutazione 318-510 corrispondenti alla proteina del coronavirus S SARS. Genere: Domanda presentata : 13 giugno 2006 Data di pubblicazione: 17 giugno 2010 Richiedente: Accademia cinese delle scienze mediche, Inventori dell’Istituto di scienze mediche di base : Chengyu Jiang, Feng Guo, Shuan Rao, Bing Guan, Yi Huan, Peng Yang
  • Sistema modello di zibetto animale per infezione da coronavirus della sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e relativi usi Numero di pubblicazione: 20060123499 Estratto: La presente invenzione è diretta verso l’uso dello zibetto di palma mascherato Paguma larvata (“zibetto”) come sistema modello animale per SARS, e si basa sulla nuova dimostrazione della presente invenzione che gli zibetti possono essere infettati da coronavirus esogeno, e che tale infezione produce sintomi simili alla SARS in questi animali infetti. La presente invenzione è diretta a un sistema modello di zibetto per lo studio dell’infezione, della replicazione e degli effetti clinici di ceppi di coronavirus SARS-CoV umani introdotti esogeni, ceppi di coronavirus simili a SARS-CoV simili a civet, o varianti o loro derivati, e allo sviluppo di vaccini (o altri metodi di prevenzione) o trattamento di infezione o trasmissione ad altri zibetti o ESSERI UMANI di questi ceppi di coronavirus SARS-CoV umani, ceppi di coronavirus simili a SARS-CoV simili a civet,o varianti o loro derivati. Tipo: Domanda presentata : 6 dicembre 2004 Data di pubblicazione: 8 giugno 2006 Inventori: Donglai Wu, Xiangang Kong, Qingwen Meng, Yonggang Liu, Yuntao Guan, Xunnan Yin, Mouping Wang, Changwen Li, Ming Liao, Chao-an Xin, Jinding Chen, Changchun Tu, Hua Xuan, Yedong Yu
  • METODI E COMPOSIZIONI PER DIAGNOSTICA E TERAPEUTICA DEL CORONAVIRUS Numero di pubblicazione: 20160238601 Estratto: La presente invenzione fornisce metodi e composizioni per rilevare un coronavirus in un campione e identificare il sottogruppo del coronavirus nel campione. Tipo: Applicazione archiviata: 14 ottobre 2014 Data di pubblicazione: 18 agosto 2016 Inventori: Ralph Baric, Sudhakar Agnihothram, Boyd Yount

 

CORONAVIRUS is a Patented Virus