Skip to content

9/11 demolizione controllata

febbraio 4, 2017

 

 

Rinomato fisico giornalista conclude nuovo studio:

WTC (World Trade Center) Tutte le 3 torri sono crollate a causa di una demolizione controllata.

New York, NY – Negli ultimi 15 anni, molti accademici ed esperti di tutto rispetto si sono fatti avanti per sfidare la narrazione ufficiale sul crollo delle torri del WTC, trasmesso dal governo degli Stati Uniti. La posizione ufficiale del governo sostiene che il crollo di tutte e tre le torri era dovuto al calore intenso all’interno degli edifici.

Ma una nuova indagine forense sul crollo delle tre torri del World Trade Center a 9/11, pubblicato nel Europhysics Notizie – una rivista di fisica europea di tutto rispetto – afferma che “le prove portano ad una schiacciante conclusione, che tutti e tre gli edifici sono stati distrutti da una controllata demolizione.”

Mentre molti nel mainstream hanno tentato di etichettare chiunque che ha messo in discussione la versione ufficiale come “Tin Hat foil” teorico della cospirazione, molti esperti di tutto rispetto si sono fatti avanti, all’idea che gli edifici siano crollati a causa del calore intenso e incendi seguenti, dicendo che sono teorie ridicole.

“Date le implicazioni di vasta portata, è moralmente imperativo che questa ipotesi sia oggetto di un’indagine veramente scientifica e imparziale da parte delle autorità competenti,” i quattro fisici concludono nel rapporto schiacciante.

Il nuovo studio è opera di Steven Jones, ex professore ordinario di fisica alla Brigham Young University, Robert Korol, emerito professore di ingegneria civile alla McMaster University in Ontario, Canada, Anthony Szamboti, un progettista meccanico con oltre 25 anni di strutturale esperienza di progettazione nei settori aerospaziale e delle comunicazioni e Ted Walter, il direttore della strategia e sviluppo per Architects & Engineers for 9/11 Truth, una organizzazione no-profit che rappresenta oggi oltre 2.500 architetti e ingegneri.

Nonostante che i dirottatori del 9/11 abbiano detto e provato che si trovavano in Arabia Saudita durante il crollo, gli Stati Uniti ordinano all’ Iran di risarcire le vittime con 10 miliardi di dollari.  http://thefreethoughtproject.com/911-hijackers-saudi-arabian-judge-orders-iran-pay-10b-victims/

Lo studio completo in Europhysics Magazine sfida direttamente la narrazione ufficiale e presta ad un crescente corpo di evidenze che mette in discussione seriamente la veridicità della narrazione governo.

Nel 2002, il National Institute of Standards and Technology ha osservato che il caso era eccezionalmente bizzarro. Non ci sono stati altri casi noti di crolli strutturali totali nel grattacieli causati da incendi, e quindi è profondamente insolito che avrebbe dovuto accaduto tre volte nello spazio di un giorno, nota NIST.

Le indagini ufficiali non sono mai state in grado di spiegare accuratamente e coerentemente, come questo possa essere accaduto e varie squadre con il compito di esaminare il crollo hanno sollevato domande difficili sulla veridicità della storia del governo .

 

Forse la cosa più schiacciante di tutte e che gli esperti hanno affermato, dopo una approfondita analisi forense di riprese video del crollo del palazzo, ha rivelato i segni di una implosione controllata. Inoltre, Jones è coautore di un certo numero di carte che documentano la prova di materiale nano-termico che ha reagito nella polvere del WTC.

Gli autori dello studio notano che gli edifici sono crollati con tale velocità e simmetria, che non c’era altra spiegazione possibile per l’improvviso crollo a velocità di caduta libera, e direttamente con studi che confutano che hanno tentato di sfatare l’idea che l’edificio cadde senza opporre resistenza. Nuova analisi forense dice : questi esperti rispettati e affermati devono andare avanti al crescente movimento di persone che chiedono una nuova e imparziale indagine sul crollo del World Trade Center.

Rivelando la portata e l’ampiezza di incredulità del pubblico nella narrazione ufficiale del governo che circonda gli eventi del 9/11, anche il candidato presidenziale Jill Stein ha recentemente chiesto una nuova inchiesta .

http://thefreethoughtproject.com/nsa-canceled-program-couldve-stopped-911-weeks-attacks-silenced-creator/

http://thefreethoughtproject.com/physics-study-911-controlled-demolition/

Lascia un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: